Cercasi dignità ... disperatamente...

9/1/2013 Marcello Veneziani per il giornale

 

Cosa deve pensare una ragazza che si è laureata a pieni voti, ha vanamente cercato lavoro per lunghi mesi, solo stage gratuiti,poi ne ha trovato uno pagato ed al primo giorno di lavoro apprende che si tratta di un lavoro per un sito porno e  per appuntamenti sexy?


 

 Non deve prostituirsi, ma solo dare supporto tecnico-commerciale alla merce sexy.


 Lei il giorno dopo telefona e dice garbatamente che rinuncia al lavoro. Perchè non reagisci?


No, risponde, loro sono stati  educati con me, e hanno detto di vendere un prodotto come un altro, ma  che si vende.


Un prodotto, capite , a cosa siamo ridotti , a ritenere il commercio del sesso, la speculazione delle voglie, il traffico dei corpi, solo un ramo fiorente del mercato.


 E' normale, è  moderno, è liberale?  


A me fa schifo.


E fa schifo pensare che la tua laurea, i tuoi meriti, i tuoi talenti devi infilarli dove sai, perchè questo è il mercato, bellezza, c'è la crisi; e non i libri e i giornali,il teatro e il cinema, ma il sesso tira. Sul piano civile chi l'ha costruito questo mondo?


La liberazione sessuale dei progressisti ed il liberismo sfrenato dei privatisti:i primi, ideologici, la chiamarono emancipazione, i secondi, pratici, lo chiamarono libero mercato.


Certo non tutta l'emancipazione o il libero mercato si riducono a questo,ma a questo siamo arrivati. Vi piace vivere in un mondo così ?


E se non vi piace a quali soggetti politici, civili, culturali e morali,puoi rivolgerti per cambiare strada?


 La domanda restò inevasa.


La dignità non tira, non trova mercato....


 

Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext