DALL'ARCHIVIO - Langone alla scoperta dell'altra facebook dei movimenti cattolici - Focolarini

ANNO 2008 Camillo Langone per il Foglio

 

I focolarini non esistono, esistono le focolarine. I pochissimi focolarini di sesso maschile sono visibilmente degli infiltrati, giovanotti con l'aria dei topi nel formaggio.


 

 E' "amore" la parola-chiave del movimento fondato da Chiara Lubich e da quando il Papa nella "Deus caritas est" ha benedetto l'eros che sempre inevitabilmente si fa agape, le focolarine, che già non potevano non dirsi papaline, sono divenute senz'altro ratzingeriane.


Bisogna conoscerli meglio, gli angeli del focolare iscritti a "Se non ti iscrivi non trombi", "Adotta anche tu un surfista californiano di 20 anni", "Cchiù pilu pe' tutti", "Mi piacerebbe andare a letto con almeno uno dei miei contatti!". Politicamente parlando molte di queste ragazze birichine tendono verso sinistra ma solo perché avranno sentito dire che la sinistra è amore, per il resto ci si può fare affidamento, stanno già organizzando la Giornata Mondiale della Gioventù, a Madrid nel 2011 (facciamogliela vedere a Zapatero!).


Culturalmente non sembrano particolarmente attrezzate, a parte i libri dell'amatissima Chiara non si allontanano da Stephen King, Alessandro Baricco, Jonathan Livingston (un gabbiano).


Le focolarine sono canterine, palpitano per la musica cristiana contemporanea e credono nella bontà del repertorio dei gruppi scaturiti dall'Opera di Maria, Gen Rosso e Gen Verde. La più ascoltabile fra le loro canzoni si intitola "Te al centro del mio cuore", dolci accordi, aeree armonie, e un verso agostineggiante che mi commuove: "Quello che farò sarà soltanto amore". (5. continua)


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext