Obama o Romeny poco cambia. E' questione di matematica

.7 novembre 2012Di Riecho rischiocalcolato.it

 

Grazie al solito ZeroHedge..qualche numero per dimostrare che Obama o Romney..poco sarebbe cambiato..

E' questione di matematica.



Quando il governo federale degli Stati Uniti d'America spende dei soldi, le spese vengono classificate in tre modi: la spesa discrezionale (difesa, sicurezza ecc..), la spesa obbligatoria (programmi come Medicare, Social Security..) e gli interessi sul debito.

I programmi sociali devono essere finanziati per legge e gli interessi sul debito non sono negoziabili. Ciò significa che queste sono uscite automatiche. Non c'è spazio d'azione.


 Queste voci sono esplose negli ultimi anni a causa dell'invecchiamento della popolazione del boom e l'aumento del debito.


Nel 2010 il Congressional Budget Office ha previsto che entro 15 anni interessi e spese obbligatorie  supereranno il totale delle entrate fiscali.

Sapete quanto valore diamo alle previsioni degli organi di governo..e infatti.. si sono sbagliati di 15 anni.

Nell'anno fiscale 2011 (l'anno fiscale negli Stati Uniti va dal 1 Ottobre al 30 Settembre) il governo federale ha avuto $ 2'303 miliardi di entrate fiscali.


 Gli interessi sul debito sono stati di $ 454,4 miliardi, le spese obbligatorie di $ 2'025 miliardi. Totale: $ 2'479 miliardi.. superando quindi le entrate totali di $ 176,4 miliardi.

Per l'anno fiscale 2012, conclusosi 38 giorni fa, questa differenza è aumentata del 43%, ammontando a $ 251,8 miliardi.


In questo primo mese dell'anno fiscale 2013 il governo degli Stati Uniti ha accumulato quasi $ 200 miliardi di nuovo debito. In 31 giorni.


Sempre più persone stanno passando dal lato di chi riceve aiuti dal governo, e sempre meno persone stanno dietro a finanziare il sistema.


Un sondaggio ha curiosamente rilevato che l'80% degli americani sono preoccupati per il debito e che quasi la stessa percentuale (78%) si oppongono all'idea di tagliare i programmi sociali come Medicare.


Ecco perché il problema non è politico, ma matematico.


 Sono fatti. Brutti e scomodi, ma fatti.


Dopo aver letto questi numeri, ascoltate il discorso della vittoria di Barack Obama.


I politici tendono sempre a fingere di non conoscerli, i fatti. E qualche milione di persone ad ascoltarli.


 Sei uno di questi?


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext