'Alla fine siamo giunti a una fede sbagliata.' Benedetto XVI scrive di Giovanni Paolo II

https://gloria.tv/

"Alla fine siamo giunti a una fede sbagliata." Benedetto XVI scrive di Giovanni Paolo II


L'ex Benedetto XVI ha pubblicato il 15 maggio una lettera in occasione del 100º anniversario della nascita di Giovanni Paolo II.

Si tratta di una breve biografia del suo predecessore. Ratzinger scrive che Wojtyła ha imparato teologia non solo dei libri, ma anche dalla sua "esperienza in situazioni difficili".

Ratzinger si riferisce anche al Concilio Vaticano Secondo, le cui delibere sono state presentate come "una controversia sulla Fede stessa". Così, il carattere di "sicurezza infallibile e inviolabile" sembrava essere stato eliminato dalla Fede. Benedetto cita un prete bavarese, che ha detto: "Alla fine siamo giunti a una fede sbagliata."

Allora c'era la "sensazione" che tutto fosse in dubbio, scrive Benedetto. La riforma della liturgia aveva alimentato ulteriormente questa sensazione: "Tutto sembrava possibile, perfino nella liturgia."

Dopo il Concilio, Paolo VI dovette affrontare questioni ancora più opprimenti, in cui la Chiesa stessa era messa in discussione. I sociologi paragonavano la Chiesa all'Unione Sovietica, che era crollata.

Benedetto descrive il momento dell'elezione papale di Wojtyła con lo slogan ecclesiastico di "drammatico". Un compito che andava oltre le forze umane aspettava il nuovo Papa, però (come spiega Ratzinger) Wojtyła riuscì a orientarsi come vescovo e come Papa con le "risposte elaborate nel Concilio".

Così, Giovanni Paolo II sarebbe diventato un "rinnovatore liberale della Chiesa."


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext