Per Quale Motivo i Lavoratori Autonomi Italiani Dovrebbero Continuare a Pagare Tasse e Contributi?

https://funnyking.io/

Per Quale Motivo i Lavoratori Autonomi Italiani Dovrebbero Continuare a Pagare Tasse e Contributi?


Ho qualche amico, lavoratore autonomo o piccolo imprenditore (quelli che hanno un negozio) che è rimasto inopinatamente in Italia e si è ritrovato nella morsa micidiale fra il Coronavirus e il trattamento riservato dallo Stato Italiano ovvero:



  • elemosina da 600€ per due mesi di fatturato zero e bollette a pieno regime
  • proposta di indebitarsi per ripartire, ovvero per pagare le tasse a Giugno.

Dall’altra parete ci sono altri mondi:



  • Lavoratori dipendenti in cassa integrazione pagata dalle tasse e dai contributi anche degli autonomi e dei piccoli imprenditori.
  • Pensionati a trattamento pieno pagato da contributi anche degli autonomi e dei piccoli imprenditori.
  • Lavoratori pubblici in “smart working” cioè nella stragrande maggioranza a casa non fare un cazzo con stipendio pieno pagato anche contributi anche degli autonomi e dei piccoli imprenditori.
  • Politici e altri parassiti.

Tra poco inizia la fase due e lo Stato si aspetta che da Giugno o forse un mesetto dopo, autonomi e piccoli imprenditori tornino ad esempio a versare l’IVA, i contributi e le tasse.

I miei “amici” non sono esattamente orientati a fare il loro dovere, strano!


Auguri e figli maschi.


p.s. sapete dove salterà in aria la finanza pubblica: sui versamenti IVA, che saranno copiosissimi… si si come no.



Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext