EL PAPA SFILA LA MANO. PERCHE?

EL PAPA SFILA LA MANO. PERCHE?



.............Questo comporta che non spetta al Papa o al vescovo, in quanto uomo con le sue personali convinzioni, accondiscendere o no al bacio del simbolo che porta al dito a significare qualcosa che è più grande di lui e che lui stesso è tenuto a rispettare e a far rispettare. La funzione esercitata non è lasciata alla volontà dell’uomo che la esercita, al contrario: la di lui volontà deve sottostare alla funzione che è chiamato a svolgere; non è infatti l’uomo che diventa papa o vescovo, ma è la Chiesa che si serve dell’uomo per rendere umanamente operativa la funzione di guida e di insegnamento che essa è destinata ad esercitare per volontà di Dio.
In altre parole: non è il papato o il vescovato che viene messo a disposizione dell’uomo, ma è l’uomo che viene chiamato a servire l’uno o l’altro; e questo rende chiaro che non è dato all’uomo disporre del simbolo che porta al dito............




....................Quando il fedele si china a baciare l’anello papale o vescovile, di fatto esprime la sua comunione gerarchica con l’intera Chiesa, in quel momento rappresentata dal prelato presente, ma idealmente significata nella sua interezza temporale e universale, alla quale il fedele dimostra di volere appartenere.
Se il Papa, come in questo caso, toglie al fedele la possibilità di esprimere questa sua appartenenza, di fatto è come se respingesse il fedele stesso, cosa che non rientra nelle sue prerogative: è chiaro infatti che il fedele appartiene per grazia alla Chiesa indipendentemente da questo o da quel papa, da questo o da quel vescovo...................


.............Un tale luogo ha un così prepotente richiamo al soprannaturale che esclude qualunque ingerenza da parte di qualsivoglia volontà umana. Papa Bergoglio ha sbagliato a scegliere Loreto per dare ai fedeli un segno dei suoi personali intendimenti.
La prima deduzione che ne deriva è che il papa argentino non ha alcun rispetto per il soprannaturale e, in questo specifico caso, non considera Loreto come un luogo in cui si è realmente manifestato il diretto intervento divino con la traslazione miracolosa della santa casa di Nazareth................


.............Dal punto di vista del fedele equivale a insegnare a questi la poca importanza che deve avere per lui il papato e la stessa Chiesa. Dal punto di vista di papa Bergoglio equivale a dichiarare che in lui non bisogna vedere il Papa, e anche questo in una duplice accezione.
Innanzi tutto si manifesta con chiarezza che per Bergoglio vale di più la sua persona che la funzione che è stato chiamato a svolgere: invertendo così la realtà. Secondariamente, Bergoglio non ha, e non ha mai avuta, alcuna intenzione di esercitare la funzione papale: come se per lui il papato fosse è un mero accidenti ostativo al fini dell’esercizio della prerogativa di guida della Chiesa universale. Una sorta di visione mondana che contempla solo l’esercizio di un potere personale con esclusione della funzione di guida delegata da Dio..............




......................In realtà, il protocollo non vuole che al Papa si baci la mano, ma l’anello, che non è un monile qualunque. Si tratta, infatti, del cosiddetto “anello piscatorio”, su cui è effigiato il “pescatore di uomini” per eccellenza, il primo pontefice San Pietro. L’anello piscatorio è simbolo della dignità papale. Per secoli, l’anello piscatorio era di oro massiccio, ma Francesco lo ha rifiutato. In genere, infatti, alla morte di un Papa l’anello viene rotto con un martello e poi fuso per creare l’anello per il successivo pontefice..................


.................Prima di Francesco, però, non è morto un Papa, ma si è dimesso. Probabilmente per questo motivo, Francesco non ha voluto che fosse fuso l’anello di Benedetto XVI e, invece, ha indossato un nuovo anello, che non è di oro, ma di argento dorato. Il motivo per cui rifiuta che le persone glielo bacino è, francamente poco comprensibile: il bacio, infatti, non dovrebbe essere rivolto a lui come persona fisica, ma va considerato un segno di reverenza davanti alla persona che incarna il ruolo di successore di Pietro....................



Ora una domanda. e una riflessione. La domanda: il portavoce implicitamente conferma che a Papa Bergoglio si potrebbe (se non fosse per i germi) baciare la mano e non l’anello papale del “pescatore” perché questo lo porta ancora Papa Benedetto XVI?

La riflessione : questo portavoce così arguto, dando una spiegazione così convincente, ci lascia immaginare che tra poco i sacerdoti NON daranno più la comunione per non spargere germi? Vittorio Messori (mi pare) diceva che l’acqua di Lourdes sarà anche piena di germi, ma fa miracoli! Ah! Caro Tosatti, se qualcuno potesse far capire a Bergoglio che i germi peggiori non vengono distribuiti lasciando baciare la mano, ma straparlando e in tal modo confondendo la fede. I germi peggiori vengono distribuiti esaltando e portando come esempio la Emma Bonino, o confessandosi con Eugenio Scalfari. I germi peggiori si distribuiscono ignorando i DUBIA e disprezzando le osservazioni di mons. Viganò. Mi sa che prossimamente questo portavoce spiegherà che Bergoglio non si inginocchia davanti all’ostia consacrata per non rovinare alle ginocchia i pantaloni, che essendo fabbricati in India o Cina, provocano lavoro schiavizzante. Tosatti, secondo lei, Andrea Tornielli, coordina anche il portavoce del Papa? Un miracolo c’è dunque stato in Vaticano negli ultimi tempi ! La cortigianeria si è fatta uomo…”.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext