NAPOLITANO - MANCINO

15/10/2012 dagospia.com

SUA MAESTA' RE GIORGIO BANALITANO, SOVRANO D'ITALIA PER VOLONTA' DI WASHINGTON E WALL STREET, USA LE LETTERE CON IL SUO CONSIGLIERE GIURIDICO LORIS D'AMBROSIO PER BLOCCARE IN OGNI MODO LA PUBBLICAZIONE DELLE SUE TELEFONATE CON NICOLA MANCINO. TELEFONATE CHE A QUESTO PUNTO, VISTO L'ARMAMENTARIO MEDIATICO MESSO IN CAMPO DA BELLANAPOLI, DEVONO ESSERE DAVVERO IMBARAZZANTI - 2- UN AVVERTIMENTO COSI' MINACCIOSO AI PM, CON PROFLUVIO DI VELINE DEBITAMENTE CAMUFFATE DA "RETROSCENA", NON SI VEDEVA DA ANNI. MANCO IL VITUPERATO BANANA. LA REALTà è CHE, PASSATE LE COMMEMORAZIONI PUBBLICHE, ALLE SEDICENTI ALTE CARICHE NON INTERESSA UNA MAZZA CHE QUALCUNO SCOPRA PERCHE' è MORTO BORSELLINO - -

A cura di COLIN WARD e CRITICALL MESS


A.A.A. Questa rassegna oggi va in rete nonostante la scomparsa delle notizie


1 - RE GIORGIO NESSUNO LO PUO' SINDACARE...
Sua Maesta' Re Giorgio Banalitano, sovrano d'Italia per volonta' di Washington e Wall Street, comunica e rivela: "Colpivano D'Ambrosio per colpire me" e usa le lettere con il suo consigliere giuridico per bloccare in ogni modo la pubblicazione delle sue telefonate con Nicola Mancino. Telefonate che a questo punto, visto l'armamentario messo in campo da Bellanapoli, devono essere davvero imbarazzanti.


Il gesto di elevata moralita' di usare quelle lettere viene accompagnato dal consueto profluvio di veline del Colle, debitamente camuffate da "retroscena". Marzio Breda da' un alto senso al suo ministero con "La ferita ancora aperta e la scelta di divulgare l'atto d'accusa del suo collaboratore" (Corriere, p. 8), dal quale si evince il notevole stile di S.A.R. Giorgio. La Stampa di Mariopio Calabresi pubblica integralmente le lettere, come se fossero uno scambio epistolare tra Garibaldi e Vittorio Emanuele, e non il gioco degli specchi tra due abili Cavillatori di Stato (p. 7).


Sul Messaggero (p. 3) ci pensa Cacace Paolo con "il Retroscena": "Quelle lettere con D'Ambrosio. 'Attaccano lei per colpire me'. Il carteggio rivelato in una raccolta di interventi del Quirinale sulla magistratura. Il consigliere giuridico scomparso e 'i gravi contrasti tra Procure". Non si vedeva da anni, un avvertimento cosi' minaccioso ai pm. Manco il vituperato Banana... La realta' e che, passate le commemorazioni pubbliche, alle sedicenti Alte Cariche non interessa una mazza che qualcuno scopra perche' e' stato fatto fuori Paolo Borsellino.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext