SIAMO 'IL POLLO' D'EUROPA

Maurizio Blondet

SIAMO “IL POLLO” D’EUROPA

Ascoltare  Claudio  Borghi:





Giovanni ZIbordi conferma:


“Questo Fondo “Salvastati” o MES richiede circa 300 miliardi di soldi di tasse degli europei per salvare banche o comprare debito pubblico 300 miliardi di tasse;


ma LA BCE HA CREATO DAL NIENTE 3,000 MILIARDI per fare le stesse cose..


Perché non ne fanno creare altri 300 mld alla BCE.


Non solo la BCE ha già creato ex nihilo 3 mila miliardi per sostenere le banche europee; adesso sta ricominciando


…” e compra  anche obbligazioni di multinazionali”!


Ade esempio,  ha creato denaro dal  nulla  per 6 miliardi per comprare i bond di INBEV, multinazionale BRASILIANA della birra”


“Ma non finanziata lavori pubblici! In Italia crollano i ponti e ci si chiede come trovare i soldi..


non  solo


Finanzia   anche “l’uomo più ricco di Francia, Arnault, padrone di Louis Vuitton, LVMH, e   che oggi compra per 16 miliardi Tiffany negli Stati Uniti   e si finanzia emettendo obbligazioni.


il caso vuole che il BCE ora ricominci un acquisto obbligazioni societarie, cioè non solo titoli di stato ma appunto anche obbligazioni  di privati  come  LVMH:   in pratica  la  BCE finanzierà acquisto  di Tiffany




Come ci hanno  trasformati, noi italiani, creditori verso la Grecia:


Nel 2009, le banche di Francia e Germania erano esposte verso la Grecia per 79 e 45 miliardi. Noi per meno di 7.. Nel 2014, noi eravamo esposti (come Stato) per 41. Persino la Spagna, che non c’entrava, si è trovata creditrice della Greci, al posto di Francia e Germania, per ben 27 miliardi.. E’ esattamente questo lo scopo, come spiega Borghi: redistribuire le eprdite delle loro specualzioni a noi.


Adesso i creditori siamo noi. Quando ce li restituiranno?   Claudio Borghi:  Doveva essere una cosuccia veloce ma è stata cambiata, anche nei mesi scorsi, e ora? Ecco qui: 2070



Mentre noi abbiamo i ponti che cadono, e non abbiamo i fondi  per mantenerli.


(Dal gergo della malavita: Pollo! Un pollo è una persona facile da prendere in giro (un po’ come il merlo, vedi); sciocco, ingenuo e sempliciotto; il pollo crede subito a tutto e si lascia imbrogliare: sono stato un pollo a fidarmi di quelle persone!


Domando: gli italiani che si credono il popolo più furbo, invece è “il pollo” della zona euro?


Totò e Peppino vendono la Fontana di Trevi al “pollo” (nell’immaginario italiota, americano. Perché noi siamo i più furbi).



Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext