MESSORI: L'IMPRESSIONE ╚ CHE BERGOGLIO VOGLIA CAMBIARE IL DEPOSITUM FIDEI.

https://www.marcotosatti.com/

MESSORI: L’IMPRESSIONE È CHE BERGOGLIO VOGLIA CAMBIARE IL DEPOSITUM FIDEI.


 
Marco Tosatti


Cari amici e nemici di Stilum Curiae troll vari e disperati per la valanga che ha travolto Bassetti, la Cei (vecchio nome dell’Ufficio Religioso del Partito Democratico) e i francescani di Assisi nel voto umbro, con qualche scheggia che è rimbalzata di sicuro anche in testa a Spadaro sj e gli altri gesuiti politicanti, su La Verità di oggi è apparsa una lunga e interessante intervista a Vittorio Messori. Del Maestro ci siamo occupati qualche tempo fa per la nuova edizione del suo best-seller Ipotesi su Gesù. Che costituisce anche lo spunto per l’intervista, che vi consigliamo di leggere. 

Ma ve ne vogliamo comunque riportare qualche frase, che fotografa in maniera icastica la situazione della Chiesa in cui viviamo, e rappresenta una preoccupazione che è evidentemente ben viva e presente nell’autore. E la discrezione del linguaggio, così nello stile di Vittorio, non nasconda la gravità di quello che dice: e che cioè l’impressione è che il Pontefice regnante non difenda più il Depositum Fidei. Un’accusa estremamente grave, e inedita nella storia dei papi. Buona lettura.

“Oggi con Bergoglio si ha l’impressione che si voglia in qualche modo mettere le mani sulla dottrina. Il Papa è il custode del depositum fidei. Dopo il Concilio, i tre grandi papi Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI hanno molto modernizzato lo spirito con cui leggere e vivere il Vangelo, ma non si sono mai permessi di toccare la dottrina.

E papa Francesco?

L’impressione è che Bergoglio metta le mani su quello che un Papa dovrebbe invece difendere. La dottrina così come è stata elaborata in 2.000 anni di ricerca viene consegnata al Pontefice perché la difenda e non la cambi. Ora l’impressione è che stia avvenendo proprio questo, e ciò allarma soprattutto i credenti. Lo stesso Bergoglio di recente ha riconosciuto che qualcuno sta meditando uno scisma. Cosa che egli comunque die di non temere.

Lei che sensazione ha?

Certamente lo scisma non avverrà, ma c’è forte inquietudine perché siamo di fronte al primo Papa il quale molte volte sembra dare del Vangelo una lettura che non segue la tradizione.

….

Oggi i cattolici credono perché ne sono convinti, non perché ne sia impregnato l’ambiente.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext