Tassa Patrimoniale Europea, verso l'Infinito e Oltre

http://funnyking.io/

Tassa Patrimoniale Europea, verso l’Infinito e Oltre


Draghi ci lascia col bazooka che spara come se non ci fosse un domani:


  • altri 20 miliardi di asset al mese ( vedremo quali ) che si aggiugono al reinvestimento del debito in scadenza detenuto dalla BCE
  • tassi di deposito delle banche presso la BCE al -0.5% dal -0.4% precedente
  • TLTRO 3 a tassi decrescenti per le banche che prestano di più

Ma alla fine sapete che significa?



Significa una enorme tassa patrimoniale su chi ha risparmiato negli anni in soccorso dei debitori di ogni genere e tipo, a partire ovviamente dal (vostro amato) Stato.


La narrativa statalista di cui si nutrono tutti (specie in Italia e a partire dai sovranisti che ne sono caposcuola) fa passare questo massacro come un benefico stimolo all’economia, in realtà si tratta di un enorme trasferimento di ricchezza e di opportunità da chi tendenzialmente risparmia e accumula patrimonio (sudandoselo) e chi invece fa debiti su debiti.


Mentre scrivo i tassi sui bond “rari” cioè quelli degli Stati che sono in pareggio o addirittura in avanzo di bilancio stanno facendo segnare rendimenti iper-negativi, il bund mentre scrivo è a -0.65% il decennale svizzero a -0.84%:



sarà naturale tra pochi giorni che la ricerca di tassi almeno ZERO o poco più faccia arrivare una valanga di denaro anche sui bond dei paesi senza alcuna disciplina di bilancio, a partire da Italia e Grecia.


E tuttavia alla fine, si tratta di un enorme trasferimento di ricchezza e di opportunità e un continuo scivolare verso l’azzardo morale.


Finirà male? Certo che finirà male per intanto però nel mondo al contrario bisogna attrezzarsi per fare l’unica cosa logica:


INDEBITARSI SENZA RITEGNO E CON L’OBBIETTIVO DI NON RESTITUIRE NULLA.


Si proprio così, è necessario attuare strategie che prevedono l’auto spoliazione di beni aggredibili e accettare l’idea che fare debiti con il preciso intento di non ripagarli è autodifesa, un comportamento logico e legittimo per difendersi da questa autentica patrimoniale e dalla svalutazione della moneta.


Cosa fare del denaro ottenuto a prestito:


  • investire nella propria formazione e/o in quella dei membri della famiglia, la formazione non è pignorabile
  • investire in asset non registrati ma che comunque hanno un mercato ( voi sapete cosa, spero)
  • accumulare denaro fisico, resisterà ancora qualche anno
  • divertirsi ora che è ancora possibile

E vaffanculo al sistema delle banche centrali.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext