IACOBONI SPIEGA GLI SCAZZI DENTRO IL MOVIMENTO 5 STELLE

dagospia.com

IACOBONI SPIEGA GLI SCAZZI DENTRO IL MOVIMENTO 5 STELLE




IL THREAD DI JACOPO IACOBONI


Conte ieri è andato a chiedere aiuto a Mattarella, da solo non ce la fa. Mattarella gli ha risposto picche, il Colle si tiene fuori dalle penose beghe M5S-Pd. C’è uno stallo totale sul vicepremier. Di Maio non può rinunciare a esserlo, e qui sotto spiego perché:


Non è affatto un’impuntatura personale di Di Maio, anzi. È sostenuto da Casaleggio in pieno. E, dal loro pdv, hanno le loro ragioni. Se Di Maio viene fatto fuori, Conte non solo ha conquistato la premiership (cosa già di per sé assurda e incredibile), si è preso pure il M5S.


[ciò a Grillo non interessa, fondamentalmente perché non lo capisce. Su di lui hanno poi agito buone pressioni per rimediare ai danni fatti in questi anni destro-populisti, riconsegnando le chiavi del M5S all’establishment]


Tornando a Di Maio (e Casaleggio, che gli dà sostegno), se Conte è premier unico, con un solo vicepremier (del Pd), significa che il Movimento è stato asfaltato, romanizzato, svenduto. Di Maio, per interesse personale, e Casaleggio, per tante ragioni, dubito possano accettarlo. Dubito che gli iscritti a Rousseau, e le comunità web, autentiche o indirizzate, stiano con Grillo e Conte.


Ieri Grillo, dopo il video, è stato fatto a pezzi dai commenti. Metti pure fossero account de La Bestia, la propaganda pro Casaleggio nulla ha fatto per difenderlo.


La mia impressione è che il Pd debba andare ancora concludere per bene un deal con Casaleggio: levaci di torno Di Maio, e l’establishment ti garantirà a vita. Non credo che questa franca e pratica conversazione tra uomini di mondo sia ancora avvenuta.


(Parentesi, è per questo che ieri Grillo ha sentito il bisogno di intervenire, in quel suo modo allucinante. Perché, a ieri, le cose non quadravano affatto. E è stato anche piuttosto scorretto, con Di Maio e Casaleggio. Li ha dipinti come grigie persone. Stava parlando di loro).


Mi concedete un paradosso? Giuseppe Conte (e ciò appare di ora in ora più chiaro a Di Maio, a Dettori, a Casaleggio) è ormai un uomo assai più legato al Pd che al Movimento. Con Conte premier, e Franceschini vice, o senza nessun vice, il Movimento è stato tecnicamente sciolto.


Come finirà? io propendo a credere che alla fine un governo si farà. Non so ancora esattamente come, e con quali clausole finali. Sono curioso di vedere chi cede. Secondo me il Pd è pronto a cedere anche su Di Maio. Ma mi tengo dei margini anche per il fallimento dello statista


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext