A PODEMOS IL PREMIO ACEPHALE

A PODEMOS IL PREMIO ACEPHALE




“Podemos”, il partito ultrasinistro spagnolo,   vuole che il governo abolisca l’assegno di maternità. La sua motivazione:  “perpetua i ruoli di genere”.


“para eliminar las discriminaciones por razón de género, particularmente en materia de trabajo a tiempo parcial y prestaciones perpetuadoras de roles como el complemento de maternidad”.


Sembra che 200 mila donne spagnole  – lavoratrici-madri per lo più –   prendano il sussidio di maternità  di 56 euro mensili.   La sua esistenza “protrae  le discriminaizoni di genere”..


In un paese (come noi) a natalità sottozero,  la pretesa di Podemos merita il premio Acefalo della settimana


Indeciso sul commento. Da “la sinistra fa sempre il gioco del grande  capitale, a volte   perfino senza saperlo”  a  “non hanno perSo la fede, hanno perso la ragione”.


---------------------------------------------------


ACEPHALE



Acéphale” è il nome della società segreta che Georges Bataille (1897-1962) fonda  nel 1936  con lo scopo di  “combattere  il fascismo” nel modo più radicale,  che è possibile solo evocando  “dal basso” e mobilitando “le forze del  sacro impuro”.  Per Bataille infatti il fascismo è “l’ordine diurno, il cielo-Ouranos, lo sguardo dall’alto”. 


Un anno prima aveva creato allo stesso scopo la “Scuola di sociologia segreta” ai cui corsi partecipò Adorno.


Bataille  vede nel fascismo il regno aborrito del Padre. “il fascismo, che ricompone la società a partire  da elementi esistenti, è la forma più chiusa di organizzazione , ossia la forma di esistenza umana più vicina  al Dio eterno” – e instaura questa forma  di esistenza non con la violenza ma “con la dipendenza amorosa alla figura del capo” e “sul piano orizzontale l’integrazione affettiva dei soggetti” –la fraternità.


Bataille associa questo fascismo, al dominio del Padre, ossia all’inibizione delle pulsioni sessuali.


Contro questo, bisogna suscitare “la dimensione dionisiaca” “di segno femminile”; la “rabbia parricida anti-autoritaria,  di ebbrezza estatica, del culto della madre come forza  ctonia, devastante,  liberatoria”.


Poiché il potere del padre è  magico (un manas) bisogna coltivare “un sinistro amore delle tenebre, un gusto mostruoso per gli a arconti osceni e fuorilegge, la testa d’asino”.


E promuove “l’ esistenza di una setta gnostica licenziosa e di certi riti sessuali   – un oscuro partito preso per la bassezza irriducibile a cui saranno dovuti gli sguardi più impudichi:  la magia nera”.


A questo  bisogna utilizzare “la souillure,  les produits d’excrétion du corps humain, feci sangue e sperma, e certaines matières analogues, ordures, vermine etc.”  perché  “la possibilità di trasgressione è  legata alla perversione polimorfa, agli actes inhabituels”, sodomia  incesto necrofilo.


Di qui l’Acéphale, che Bataille fa disegnare come immagine del frontespizio dell’omonima rivista.


L’Acefalo è un corpo umano decapitato, che porta la testa –teschio al posto delle gonadi. “La forma eccezionale di ablazione sacra della parte più elevata del corpo – che equivale alla più bassa, suscita e propaga una automutilazione collettiva seguita da una rinascita […] dove sarà possibile recuperare le forze nere del mito”.



Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext