Un piccolo libro contro la Costituzione, un piccolo capolavoro

Camillo Langone http://www.ilfoglio.it/


Un piccolo libro contro la Costituzione, un piccolo capolavoro

“L’Italia profonda” di Franco Arminio e Giovanni Lindo Ferretti (Gog) è dialogo fra i due bardi dell’Appennino, tra due scettici nei confronti dello Stato



Un piccolo libro contro la Costituzione, contro la cremazione, contro i lupi, contro le tasse. Senza esplicitarlo troppo, lasciandolo dire alle cose.


E’ un piccolo capolavoro “L’Italia profonda” di Franco Arminio e Giovanni Lindo Ferretti (Gog), dialogo fra i due bardi dell’Appennino.


Due scettici nei confronti dello Stato che è romano. “Non siamo nati con la Costituzione e c’eravamo, stavamo anche abbastanza bene, ben prima dell’unità d’Italia” dice Ferretti l’Emiliano.


“Più che gli italiani sull’Appennino ci sono i bruzi, i piceni, i dauni, gli irpini, i sanniti” dice Arminio l’Irpino, il moderato della coppia, quasi un progressista paragonato al reggiano apocalittico secondo il quale, per i paesi di montagna (argomento del libro) “non c’è speranza”. Eppure proprio da Arminio arriva un precetto da perfetto conservatore: “Ama la tua città, il tuo paese, questo è il primo comandamento nella città della geografia”.


Qualcosa che assomiglia a un “Prima i paesani”.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext