Un italiano non si sente veramente realizzato come italiota fino a quando non invoca lo straniero perché lo aiuti a liquidare l'avversario interno.

maurizioblondet.it

Un italiano non si sente veramente realizzato come italiota fino a quando non invoca lo straniero perché lo aiuti a liquidare l’avversario interno.

Davos, Conte parla con Merkel dell’Italia e dice: «Salvini è contro tutti»


Trasmesso da «Piazzapulita» su La7 | LaPresse – CorriereTv



Conte: Il Movimento 5 Stelle è in sofferenza perché…


Merkel: Di Maio?


Conte: …perché nei sondaggi che abbiamo fatto stanno calando.


Abbiamo fatto dei sondaggi. Sono molto preoccupati perché Salvini è circa al 35-36% e loro scendono al 27-26%. Quindi dicono: “Quali sono.. quali sono – voglio dire – i temi che ci possono aiutare in campagna elettorale?” Perché sull’immigrazione ovviamente Salvini è del tutto…”


Merkel: Lui… Inc.



Conte: Lui chiude tutto. Non c’è spazio. Per me è differente.


Sai… Inc. Ti ricordi di Malta? Quando ho detto: “Donne e bambini li prenderò con l’aereo”. Perché Juncker mi aveva detto: “Salvini dice che tutti i porti sono chiusi”. Io ho detto: “Ok, vuol dire che li prenderò in aereo!” Sai… Inc. Quindi ho capito la questione.


Merkel: Ma è vero che… Inc.


Conte: Ma li prendiamo, certo. Certo! Ma Angela, non preoccuparti. Sono molto determinato. La mia forza è che se io dico: “Ora la smettiamo!” Loro non litigano… Inc. E’ la mia…Ho questa posizione


Merkel: Qual è il focus dei Cinque Stelle?


Conte: Nella campagna elettorale ora ci sono molti nel partito che dicono: “Il nostro amico è la Germania, e quindi dobbiamo fare la campagna contro la Francia!”


Merkel: E’ un approccio molto semplicistico


Conte: Io penso che sarà.. Siamo all’inizio


Merkel: Quindi Salvini è contro Francia e Germania? E Di Maio è contro la Francia?


Conte: Salvini è contro tutti.



Un italiano non si sente completamente realizzato come italiota   fino a quando non  invoca lo straniero perché lo aiuti a  liquidare l’avversario interno.