Antidoti TRINIDAD

25/9/2012 da rinocammileri.com

Al di là di quel che mostrano le cartoline illustrate, Trinidad e Tobago non è affatto un paradiso. A cinquant'anni dall'indipendenza -riassume Zenit del 4 settembre 2012- lo stato caraibico ha gravissimi problemi sociali ed economici. In quelle isole vivono 1 milione e 300mila di persone. I musulmani sono il 6%, gli hindu il 24%.


I cristiani sono il 56%, i cattolici il 26%. È quanto racconta ad Aiuto alla Chiesa che Soffre monsignor Robert Llanos, vicario generale dell'arcidiocesi di Port of Spain. La crisi economica è terribile, ma è improbabile che il Paese accetterà gli aiuti di Nazioni Unite e Banca Mondiale: «Il sostegno è legato ad alcune condizioni, tra cui l'adozione di misure di controllo delle nascite, e la legalizzazione dell'aborto e dei matrimoni omosessuali».




Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext