» Home  »  Articoli  »  Antidoti

Antidoti

http://www.rinocammilleri.com/ RINO CAMMILLERI

Antidoti


BAVIERA



Dall’1 giugno in tutti gli uffici pubblici della Baviera è obbligatorio esporre il crocifisso: «Un chiaro impegno per la nostra identità bavarese e per i valori cristiani». Indovinate chi ha storto il naso. I soliti laicisti? Sbagliato. La Chiesa. L’arcivescovo di Monaco (di Baviera), cardinale Reinhard Marx, che è pure capo della conferenza episcopale tedesca, «ha detto no all’uso politico del crocifisso». Con lui si sono schierate le associazioni dei giovani cattolici (Bdjk) e dei giovani protestanti (Ebj) bavaresi, «che al governatore hanno ricordato che per loro la croce è simbolo di tolleranza e non di identità» (Il Giornale, 1.6.18).


LUMICINO




A Firenze c’è la Congregazione dei Procuratori dei Poveri Vergognosi, più conosciuta come Congregazione dei Buonomini di San Martino, fondata da sant’Antonino Pierozzi (1389 -1459). “Nei momenti di difficoltà economica è prassi della Congregazione esporre all’esterno dell’Oratorio una piccola candela quale umile richiesta di aiuto alla popolazione fiorentina. Da qui è nato anche il detto popolare, ben conosciuto a Firenze e dintorni, di essere «ridotti al lumicino», proprio per indicare lo stato di bisogno economico” (Ascanio Ruschi in «Radici Cristiane», maggio 2018).


SERIALKILLER


«Nel 2016 la Radford University ha calcolato che la maggior parte dei serial killer ha un’intelligenza sopra la media e che il 67,58 per cento di loro ha un passaporto statunitense (…).
Notizie sui maniaci delle coppiette si incontrano scorrendo le cronache degli Stati Uniti e dei Paesi nordici europei. Non quelle italiane» (in «Tempi», 21 maggio 2018). I Paesi più ammirati dai provinciali nostrani.


ARMATAROSSA




1945. «Nelle regioni orientali della Germania furono violentate almeno 1,4 milioni di donne. I soldati russi non risparmiarono bambine e anziane e nemmeno le prigioniere di guerra russe trovate nei lager, colpevoli, ai loro occhi, di essersi fatte catturare vive dai nazisti». Si trattò del «più sistematico stupro di massa della storia» (da «Il Giornale», 19 maggio 2018).


ARCILESBICA




Arcigay ha espulso Arcilesbica dal Cassero, che riunisce la sigle Lgbt di Bologna. Perché sostiene che l’utero in affitto «riduce a cosa sia chi nasce sia la madre che mette al mondo». In quest’ottica «l’esternalizzazione della gravidanza è antifemminista, coloniale, disumana. Ci sfrattano perché non ci siamo allineati al gotha arcobaleno, siamo colpevoli di avere posizioni autonome. Arcilesbica non si è allineata alla richiesta di legalizzazione dell’utero in affitto promuovendo invece l’accesso alle adozioni.


Abbiamo denunciato l’assurdità di rivendicare farmaci bloccanti della pubertà per i bambini e le bambine con comportamenti non conformi alle aspettative di genere, chiedendo invece di lasciare libera l’infanzia di esprimersi al di là degli stereotipi di genere. Abbiamo criticato l’assistenza sessuale alle persone con disabilità, chiedendo per loro il pieno inserimento sociale e la non mercificazione dell’affettività. Abbiamo respinto lo slogan `Sex work is work´, perché non normalizziamo l’uso sessuale delle donne». Lo spazio lasciato vuoto da Arcilesbica al Cassero è stato occupato dalla nuova associazione Lesbiche Bologna (da GenderWatch del 17.5.18).


FRANCIA




La Francia rimane pur sempre la «primogenita della Chiesa». La newsletter «Une minute avec Marie» lo ricorda: «Nel 1830 la Madonna appare a Catherine Labouré in Rue du Bac (Parigi) e le chiede di creare una Medaglia miracolosa. Nel 1846, a La Salette, nelle Alpi francesi, appare in lacrime a due ragazzi; nel 1858, a Lourdes, la Vergine fa visita a Bernadette Soubirous e le conferma il dogma dell’Immacolata Concezione; nel 1871, a Pontmain (Mayenne), appare a dei ragazzi; nel 1876 a Pellevoisin nel Berry, Maria “Madre di Misericordia” fa visita alla giovane Estelle Faguette, cui affida il compito di diffondere lo scapolare. Nel 1947, a L’île-Bouchard (Indre-et-Loire), si mostra a quattro giovani e chiede loro di pregare per il proprio Paese, allora a rischio di colpo di Stato: la Francia si salverà in extremis dall’insurrezione (comunista, ndr)».



HOMESCHOOLING


«I dati rilevano che i giovani cattolici che hanno studiato in casa sono quattro volte più propensi a entrare in seminario rispetto a quelli che studiano nelle scuole cattoliche» (sondaggio della Georgetown University, riportato da «Il Timone», maggio 2018).


CELEBRATION




«Il comune di Bari, in collaborazione con Ikea, indice un concorso per quelle coppie omosessuali che si uniranno civilmente entro il 31 agosto. In palio un buono da 500 euro da spendere nei negozi Ikea, un viaggio da 1.200 euro in Scandinavia e un banchetto per 100 persone nel punto ristoro dei negozi Ikea (…).


L’estrazione delle tre coppie vincitrici avverrà il 28 maggio». L’iniziativa si chiama Diversity Celebration (lingua che non è pugliese e nemmeno svedese). Si chiede GenderWatch (13.5.18): «Perché il comune di Bari ed Ikea non indicono un identico concorso per le coppie etero che intendono sposarsi? Sono più numerose».


E, molte, magari più bisognose.


IRLANDA



Una legge del 1927 aveva decretato la chiusura dei pub irlandesi nel giorno del Venerdì Santo, giorno di digiuno e astinenza per i cattolici. Ora, dopo novant’anni, la legge è stata abrogata. «Una novità accolta con favore dall’organizzazione di categoria dei gestori di pub, che stimano in 40 milioni di euro i guadagni complessivi derivanti dal giorno in più di vendite» (Ansa, ripreso da Centro Studi Federici, 9.5.18).


C’era una volta l’Isola dei Santi…


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext