VENEZIANI - Imperdonabili - DANTE

MARCELLO VENEZIANI

VENEZIANI - Imperdonabili - DANTE




"Imporre a tutti Dante fu una necessità didattica per la scuola, ma condannò all’inferno la sua grandezza. Dante dovrebbe citarla per danni.


Amai Dante appena smisi di studiarlo a scuola, lo amai prima di nascosto e poi leggendolo per gusto mio e non per obbligo di leva. Un itinerario di bellezza e intelligenza che a scuola deragliava nella nausea e nella noia.



Ma del Dante scolastico restò al mondo un curioso privilegio: è l’unico autore che chiamiamo per nome, come facciamo solo per gli antichi e per i santi.




Meglio tacere il Dante vituperato come “reazionario” dalle avanguardie (e di Sanguineti) o la più recente versione di Dante, malato di narcolessia e allucinazioni, secondo studi medici..."


MV, "Imperdonabili" https://goo.gl/D1epJ8


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext