Le autorità mondiali e le vaccinazioni (tratto da La mafia della Sanità)

Pubblicato il 20 novembre 2017 da Il nodo gordiano

Le autorità mondiali e le vaccinazioni (tratto da La mafia della Sanità)


Il governo mondiale è l’ONU (Organizzazione delle Nazioni Unite) e il suo Ministero della Sanità è l’ O.M.S. (Organizzazione Mondiale della Sanità ). L’ONU sta tentando di imporre ovunque:


IL NUOVO ORDINE MONDIALE


(potere onnipotente, governo dei governi), il cui scopo, del tutto teorico, sarebbe di assicurare la pace nel mondo… Davvero? Vediamo cosa significa nei fatti. Tramite il suo “Ministero della Sanità“, l’ONU ha effettuato le seguenti operazioni:


· nel 1974 Santa O.M.S. ha lanciato un vasto programma per promuovere la “salute per tutti nel 2000″.  Esso era il risultato di una lunga lotta condotta dai paesi del Terzo Mondo per ottenere il riconoscimento dei loro bisogni e la piena partecipazione alle decisioni.  Ma era anche la consacrazione di Santa O.M.S. come autorità mondiale nel settore della salute. 


L’organizzazione si assicurava così l’iniziativa per quanto riguarda l’orientamento della politica sanitaria nel mondo intero, al di là dei governi dei singoli paesi;


·  1978 gli stati membri di Santa O.M.S si sono riuniti ad Alma Ata per stabilire una politica comune di interventi sanitari primari in cui le popolazioni sarebbero state democraticamente coinvolte per affrontare da sole i loro problemi.


Ma, come abbiamo visto prima, dalla Dichiarazione di Alma Ata è derivata l’internazionalizzazione del Rapporto Flexner, che imponeva la medicina “scientifica” (medicina per la malattia) come l’unica valida ed eliminava tutte le altre pratiche terapeutiche (medicina per la salute). Questo rapporto era stato finanziato dalla Fondazione Rockefeller e i finanziatori della conferenza di Alma Ata erano la stessa Fondazione Rockefeller, la Banca Mondiale e l’UNICEF. La grande finanza sponsorizza la salute mondiale, che magnanimità!


·     nel 1983, per raggiungere l’obiettivo della “salute per tutti nel 2000″, Santa O.M.S. predica la vaccinazione di tutti i bambini del mondo contro sei malattie, lanciando il Programma allargato di vaccinazione. Viene quindi istituito un comitato formato da:


·     Robert Mc Namara, ex presidente della Banca Mondiale (la banca ufficiale dell’O.N.U.).


·     Jonas Salk, direttore del Salk Institute, fabbricante di vaccini e reagenti biologici, soprattutto per l’esercito americano.  Un suo dipartimento lavora sotto contratto con il Pentagono.  Il Wall Street Journal del 5 aprile 1988 riferiva che il Salk Institute aveva concluso con l’esercito americano un contratto da 32,3 milioni di dollari per la produzione di vaccini e reagenti biologici.


·     Léopold Sédar Senghor, ex presidente del Senegal.


·     Van den Hoven, presidente dell’Unilever, l’enorme multinazionale per lo sfruttamento del Terzo Mondo, specializzata nell’imporre la monocoltura di arachidi. Unilever è la più importante produttrice di margarina, olio, sapone e thé del mondo intero.


Santa O.M.S., finanzieri, industriali e militari si danno la mano per salvare i bambini del mondo: non è commovente?


·     nel 1984, per realizzare il pio intento di Santa O.M.S. (la vaccinazione di tutti i bambini del mondo), cinque istituzioni rispettabili: l’O.M.S., l’UNICEF, la Banca Mondiale, il programma di sviluppo delle Nazioni Unite e la Fondazione Rockefeller uniscono i loro sforzi e fondano insieme la Forza di Intervento per la Sopravvivenza del Bambino, sempre nell’ambito del programma mondiale di vaccinazione.


L’UNICEF è incoraggiata, nella sua nobile avventura, dalla Fondazione Mérieux (che controlla il 30% del mercato mondiale della produzione di vaccini) e dall’Istituto Pasteur.  Che generosità!

·     nel 1989, per imporre ai bambini il programma mondiale di immunizzazione e vincere la resistenza e l’opposizione degli adulti recalcitranti, Santa O.M.S va in cerca di mezzi costrittivi, sempre, naturalmente, per il bene dei bambini. 


Fa infatti adottare dall’ONU la Convenzione sui diritti dell’infanzia, per migliorare le sorti dei ragazzi nel mondo. Che bontà! Questa convenzione impone unilateralmente e arbitrariamente, senza discussione né consenso dei cittadini, modifiche fondamentali nella struttura della società e della famiglia.


In pratica questa convenzione:


1. definisce la nozione di cittadinanza del bambino;
2. sostituisce il diritto di autorità dei genitori con un dovere di obbedienza alle autorità amministrative;
3. autorizza le autorità a separare un bambino da genitori negligenti;
4. riconosce all’infanzia la libertà di scelta, di pensiero, di espressione, di religione, di associazione e di riunione pacifica, tranne che per le restrizioni indicate dalla legge e… per quanto concerne la salute…
5. stabilisce il dovere degli Stati di assicurare l’applicazione del diritto del bambino a godere delle migliori condizioni di salute possibile e di prendere le misure necessarie per sviluppare le cure preventive (tra cui la vaccinazione).


La Convenzione dei diritti dell’infanzia consente quindi alle autorità di imporre con la forza, contro il volere dei genitori:


I.    le trasfusioni sanguigne al testimoni di Geova;

2.   le vaccinazioni anche a chi si oppone;

3.   la medicina scientifica agli adepti delle medicine dolci;

4.   cure mediche pesanti a chi le rifiuta (come, per esempio, l’AZT per l’AIDS).


Rendiamoci conto che non siamo


né i genitori,
né i nostri figli,
né noi pazienti,
né le autorità del nostro paese
a controllare la nostra salute, ma i finanzieri mondiali, nascosti dietro la
venerata e rispettata Santa O.M.S.


tratto da La mafia della Sanità, Edizioni Amrita e Macro

Fonte:https://www.disinformazione.it/autoritamondiali.htm


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext