AFORISMI E FRASI MARCELLO VENEZIANI

MARCELLO VENEZIANI

AFORISMI E FRASI MARCELLO VENEZIANI


DA "LA SPOSA INVISIBILE




Spio la dolcezza di una coppia d’anziani in viaggio e ne colgo la raggiante intimità. Il segreto non è invecchiare insieme ma il contrario, ritrovare intatta negli occhi dell’altro la propria giovinezza di un tempo. Tu sei testimone e intimo complice che sono stato ragazzo. Tu sai la mia identità segreta che maschero nella vecchiaia.”


Si ama per bisogno di stare non con chi ti completa ma con chi ti svuota, ti fa sentire leggero e ti porta lontano da te, in volo, felice.



Dicesi amore quello stato passeggero, ma confusionale che trascorre da un'illusione a una delusione.



Se la fedeltà nell'assenza è la prova suprema d'amore, amare la sposa invisibile è convolare a nozze pure e perfette.




E' possibile scrivere aforismi bigami, metà Longanesi e metà Cioran, un po' Nietzsche e un po' Flaiano? Quel che leggerete è la cronaca di quel matrimonio o di quel fallimento.


Detesto il genere umano. Non è il mio genere.


Disistimo le persone. Estensibile in famiglia.


Iscrivetevi al Movimento Asociale Italiano. Per iscriversi al MAI basta non mandare l'adesione. Si decade se si frequentano le riunioni. Che riescono quando sono deserte o almeno manca il numero legale. Perché la nostra non è un'associazione ma una dissociazione.


Ripeteva sempre: il vero guaio è che c'è troppa ignorantità.


Perché è possibile sottrarsi all'ora di religione e non all'ora di matematica? Date almeno la possibilità agli obiettori di sostituirla con il servizio civile.


La comunità sta al comunismo come i polmoni stanno alla polmonite. Non confondete un organo con la sua infiammazione, la fisiologia con la patologia.


Venivano dalla Fenicia, s'installarono in Sicilia, nell'isola di Mothia. E vissero fenici e contenti.



Nietzsche notava l'avvento dell'ultimo uomo e sognava l'avvento del superuomo. Non aveva previsto che si sarebbe realizzata la terza via, l'avvento del super-ometto, ovvero l'ultimo uomo con pretese da superuomo.

VARIE


Il telecomando è l'ultimo scettro rimasto nelle mani del popolo sovrano come il cellulare è l'estrema forma di socialità concessa ad una massa di solitari. La tv è l'unica evasione per detenuti in celia d'isolamento.


Cosa sono gli dei? Fotogrammi di Dio caduti dal cielo.

- Seguono il Grande Fratello, invocano la fratellanza e cantano Fratelli d’Italia. Ma restano un popolo di figli unici.


- Vorrei essere un libro, non una persona. E adesso sfogliami.


- Nella lurida latrina di un treno, tra scritte oscene, leggo sul water: "Sono incinta del mio amore". La spudorata felicità di un'amabile ignota ti riconcilia con la vita, la procreazione e le ferrovie.


- Il nuovo atto osceno è pensare in luogo pubblico. Si può esibire il corpo ma non si può denudare la mente in mezzo alla gente.

- I sogni fecondano l’arte e stuprano la storia.

- La vita, un intervallo di lucidità tra due pazzie, l'infanzia e la vecchiaia. Ma vecchi e bambini hanno sprazzi di veggenza, negati all'ottusa lungodegenza dell’età adulta.

- La felicità non è un progetto ma una carezza, il convergere fugace di clima, sospensione e gesti. Non è un programma politico, ma un fuori programma.

La felicità fiorisce nel giardino dell’incoscienza.  

- Si lasciò morire per protesta contro la mortalità del genere umano


- L’amore è un sequestro di persona in un bicamere, paradiso e inferno; più angolo cottura, chiamato passione.

- La tv è la principale industria per il peggioramento della specie. Poi venne internet e la tv finì al secondo posto.

- Amore è la grazia dell’istante, amore eterno non esiste tra sessi.




Siamo appesi a un chiodo conficcato nell’invisibile. L’anima è quel chiodo. Chi nega quel chiodo volteggia nel vuoto. Vive in caduta libera.

- La politica è oggi l'intervallo che separa la tecnica dal malaffare.  


Ah, questi ragazzi devitalizzati e anoressici di futuro. Non sono ventenni ma ottantenni con sistema rateale. Quattro comode rate di vent’anni cadauna.

- Si fa strada l’idea disumana che si possa vivere in franchising.

- L’inferno è vuoto, dicono i nuovi teologi. L’Hotel Satana con vista sul Male non ha ospiti, solo insegne luciferine che lampeggiano a vuoto.

Usano la filosofia per sterminare i nemici. Il Platone d'esecuzione.

- Percorro sconsolato un viale di sadici piangenti.

- Pagarono il canone tv. E vissero utenti e scontenti.

- Mi sento come il Titanic: del migliaio di persone che ho visto più della metà sono morte.



- L’eternità ha fatto il suo tempo. Non resta che la durata, ma dura sempre di meno.

- Dio che ha perso la testa si chiama Io.


La società del Rifiuto. L'immondizia ci sommerge e non riusciamo a smaltirla. Non crediamo più all'immortalità dell'anima, in compenso crediamo all'immortalità della spazzatura. Non mancano solo i valori, anche i termovalorizzatori.

- L'amore è il diabete delle coppie, perché è dolce e malato; quando cala va in coma. Troppe morti per velocità, abusi, sesso, droga, alcol. La  vita piace da morire.

da PensieriParole


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext