PROVERBI E CITAZIONI CINESI

PROVERBI E CITAZIONI CINESI


Vi sono due cose durevoli che possiamo sperare di lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali.



E’ MEGLIO ACCENDERE UNA CANDELA CHE MALEDIRE L’OSCURITA’


Se c’è un rimedio, perché te la prendi? E se non c’è un rimedio, perché te la prendi?


Non sono le stelle troppo lontane, sono le scale per raggiungerle troppo corte.


Ci sono soltanto due uomini perfetti: uno è morto e l’altro non è mai nato.


Il segreto per vivere a lungo è: mangiare la metà, camminare il doppio, ridere il triplo e amare senza misura.


Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.


Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.



“Il meglio del meglio non è vincere cento battaglie su cento bensì sottomettere il nemico senza combattere.” (L'arte della guerra)


“Se conosci il nemico e te stesso, la tua vittoria è sicura. Se conosci te stesso ma non il nemico, le tue probabilità di vincere e perdere sono uguali. Se non conosci il nemico e nemmeno te stesso, soccomberai in ogni battaglia.” (L'arte della guerra)


 “Al mattino presto, il morale è più alto. Durante il giorno s’abbassa. A sera i pensieri volano a casa.”(L'arte della guerra)


“La strategia è la via del paradosso. Così, chi è abile, si mostri maldestro; chi è utile, si mostri inutile. Chi è affabile, si mostri scostante; chi è scostante, si mostri affabile.(L'arte della guerra)


Veloce come il vento, lento come una foresta, assali e devasta come il fuoco, sii immobile come una montagna, misterioso come lo yin, rapido come il tuono.”(L'arte della guerra)


“La vera vittoria è la vittoria sull’aggressione, una vittoria che rispetti l’umanità del nemico rendendo così inutile un ulteriore conflitto.”(L'arte della guerra)


 “In un terreno aperto non ti accampare. In una zona di confine stringi alleanze. In una zona crocevia non restare. In un terreno chiuso elabora strategie. In un terreno di morte combatti.”(L'arte della guerra)



“Le vie che portano a conoscere il successo:
1. Sapere quando si può o non si può combattere
2. Sapersi avvalere sia di forze numerose che di forze esigue
3. Saper infondere uguali propositi nei superiori e negli inferiori.”
(L'arte della guerra)


“La vittoria si ottiene quando i superiori e gli inferiori sono animati dallo stesso spirito.”(L'arte della guerra)


“Non bisogna organizzare i propri piani in base a ciò che il nemico potrebbe fare, ma alla propria preparazione.”(L'arte della guerra)



Che tu sia un re o un primo ministro, che tu sia un falco predatore o un timido passero, che tu sia libero di amore mistico o un pio eremita, finché non avrai conosciuto te stesso sarai solo un presuntuoso.


Un uomo troppo buono è come un muro di sola terra.


Se le vostre parole non sono migliori del silenzio, dovreste restare zitti.


L’uomo che sposta le montagne comincia portando via i sassi più piccoli.


Il Maestro apre la porta, ma tu devi entrare da solo.


A che scopo cuocere se la pentola è sporca? A che servono le pratiche religiose se il cuore non è pulito?


È il cuore e non la ragione che sente la vicinanza degli dei.


L’uomo superiore comprende ciò che è giusto. L’uomo inferiore comprende soltanto ciò che gli sarà utile.


Se una disputa va per le lunghe, significa che tutti e due i contendenti hanno torto.


In tre occasioni l’uomo rivela la sua natura: quando la sua mente cede all’ira, quando il suo corpo è piegato dal vino e quando deve mettere mano alla borsa.


Le stagioni non si inchinano davanti a nessuno, nemmeno davanti all’imperatore.


Ciò che sostiene il piedistallo d’argilla del mondo è il respiro puro dei tuoi figli


Una generazione pianta gli alberi; un’altra si prende l’ombra.


Una casa senza l’amore è come una camino senza fuoco; una casa senza il parlare di un bimbo è come un giardino senza fiori; la bocca della donna amata senza il sorriso è come una lampada senza luce.


C’è un tempo per pescare e un tempo per asciugare le reti.


È più facile colmare un pozzo senza fondo che soddisfare l’umana ambizione.


Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico.



Per costruire un impero l’uomo impiega cent’anni; per distruggerlo gli basta un giorno.


Quando il dito indica la luna, lo sciocco guarda il dito.


Un sorriso ti farà guadagnare più di dieci anni della vita.


Colui che conosce gli altri è sapiente; colui che conosce sé stesso è illuminato; colui che vince un altro è potente; colui che vince sé stesso è veramente forte


Frequentare i potenti è come dormire con una tigre.


Il saggio non si cruccia sul passato perché è concluso e non si può mutare, e non si preoccupa per il futuro perché deve ancora venire.


Chiamar le cose con il loro nome è l’inizio della saggezza.


Un singolo fiocco di neve può piegare una foglia di bambù.


Accada quel che accada, anche il sole del giorno peggiore tramonta.


Solo crescendo i propri figli si può capire quanto è stato grande l’amore dei propri genitori.


Il ricco trova parenti anche fra gli sconosciuti; il povero trova sconosciuti anche fra i parenti.


Un uomo non diventa ricco senza truffare; un cavallo non diventa grasso senza rubare il fieno agli altri.


Lo sciocco non perdona e non dimentica. L’ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona ma non dimentica.


Quando vivono a lungo insieme gli animali finiscono per amarsi, gli uomini per odiarsi.


È più facile deviare il corso di un fiume o spianare una montagna che cambiare l’animo di un uomo.


Nell’animo di ogni uomo, gli dèi hanno creato cielo e terra in miniatura.


Dimenticare un beneficio ricevuto è male; dimenticare un torto subito è bene.



Come i soldi eccitano le passioni degli uomini, così i figli risvegliano i loro affetti.


Colui che sa non parla, colui che parla non sa.


La fame rende squisita anche una ciotola di farina bollita.


A volte la legge è come una ragnatela. Nelle sue maglie passa il moscone e resta impigliato il moscerino.


Parla poco. Le parole sono come perle preziose il cui valore aumenta in proporzione della rarità.


Un uomo senza stima e reputazione è come un bellissimo uccello senza canto e senza coda.


Alcuni dicono che la felicità bisogna cercarla lontano; altri dicono che dimora vicino, nella casa; ma la felicità perfetta è nella culla di un bimbo nato dall’amore.


Anche un coniglio intrappolato è pronto a lottare.


Una capanna dove si ride è meglio di un palazzo dove si piange.


Se non esistessero gli stupidi non si distinguerebbero i saggi.


L’uomo che ha troppe parole, spesso non ha alcuna certezza.


D’inverno, quando non serve l’ombra, l’albero perde le foglie.


Il miserabile pensa una volta, l’uomo probo pensa due volte. Nessuno di loro pensa a sufficienza.


Meglio morire con dieci anni di anticipo che vivere una vecchiaia di stenti.


Se c’è luce nell’anima, ci sarà bellezza nella persona. Se c’è bellezza nella persona, ci sarà armonia nella casa. Se c’è armonia nella casa, ci sarà ordine nella nazione. Se c’è ordine nella nazione, ci sarà pace nel mondo.


Per quanto sia grande il mondo e diverse siano le genti, a tutti piacciono il sale e l’argento.



Lo sciocco ha mille certezze, il saggio non ne ha alcuna.


Il vino scioglie i segreti.


Il bene che fai ai tuoi genitori lo riceverai nella vecchiaia dai tuoi figli.


Se la corda è lunga l’aquilone volerà in alto.


Nella bocca della serpe e nel pungiglione della vespa non troverai veleno altrettanto micidiale di quello che può celarsi nel cuore dell’uomo.


Per quanto un albero possa diventare alto, le sue foglie, cadendo, ritorneranno sempre alle radici.


Chi arricchisce in fretta non è senza colpa, ma trova nella sua borsa i carboni accesi.


Non bisogna dormire sugli allori per lungo tempo. A lungo andare le foglie si essicano e si riposa male su di un letto di foglie secche e dure.


Quando trovate un brav’uomo cercate di imitarne l’esempio, quando conoscete un uomo malvagio ricercate in voi stessi i suoi difetti.


Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.


Quando un uomo governa il popolo deve comportarsi come se stesse adorando gli dei.


Esiste una sola libertà: la verità. Esiste una sola schiavitù: la menzogna.


Una delle cose più tristi dell’invidia è la sua ristrettezza. Essere invidiosi significa girare eternamente come un topo in gabbia entro gli stretti limiti della malevolenza.


Il piacere dell’uomo grande è poter fare felici gli altri.


Consulta il padre quando è ancora vivo, consulta il suo esempio quando non c’è più.


Quando una spada ben affilata è sospesa sulla sua testa, l’uomo si ricorda degli dei


Se vuoi smettere di bere osserva attentamente, da sobrio, il comportamento di un ubriaco.


I cavalli di razza quando invecchiano non sono migliori dei cavalli da tiro.


Piantate alberi anche a settant’anni. Non ne godrete i frutti, ma li godranno i vostri figli.



Una singola conversazione con un uomo saggio è meglio di dieci anni di studio.


È molto più facile costruire una fortuna che conservarla.


A molti pensieri seguano poche parole.


Che le parole siano come le perle: rare e preziose.


Il lavoro della mente somiglia alla perforazione di un pozzo: l’acqua è torbida all’inizio, ma dopo diventa chiara.


È più facile tenere sulla lingua un carbone acceso che non un segreto degli altri.


Se avrete una buona moglie sarete felice, se ne avrete una molto cattiva diventerete un filosofo.


L’uomo che fa molto sbaglia molto; l’uomo che fa poco sbaglia poco; l’uomo che non fa niente non sbaglia mai.


Chi conosce gli altri è erudito, chi conosce se stesso è saggio.


Solamente i recipienti vuoti risuonano e sono uditi a grandi distanze.


Sotto gli alberi più grandi si trova il riparo migliore.


L’uomo comincia a morire nel giorno in cui nasce ma il suo spirito vive per tre generazioni.


Per estirpare un albero si deve iniziare recidendone le radici.


Nella bocca chiusa non entrano mosche.


Schiaccia la testa del serpente con la mano del tuo nemico: in qualunque modo vada ne avrai uno di meno.


I piccoli mali sono le sorgenti del nostro dolore. Gli uomini non inciampano nelle montagne ma sulle pietre.


La saggezza è come il ciliegio in fiore: rallegra l’anima del poeta.


A ogni male è necessario un medico: il tempo.


Il contadino trema sei mesi per il freddo e sei mesi per la paura.


La saggezza è come il denaro: chi si vanta continuamente di possederne in grandi quantità sicuramente è colui che ne ha di meno.


Più grande è il numero delle leggi, più grande è il numero dei briganti e dei ladri.


In due posti conoscerete il vero amico: quando sarete a letto ammalati o quando sarete in prigione.


Non troveresti i confini dell’anima neppure percorrendo ogni strada, neppure nuotando nel lungo fiume Giallo, tanta è la sua profondità.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext