Statine: da anticolesterolo a farmaco anticancro

Libero.it 05 Settembre 2012

Le statine (somatostatina e longastatina) sono alla base della cura Di Bella


La crescita dei vasilinfatici contribuisce alla diffusione delle cellule tumorali nel corpo umano. Finora non c'era una sostanza in grado di inibire questo sviluppo. Ora invece arriva un'importante scoperta di ricercatori svizzeri e americani, per l'esattezza una partnership tra l'Istituto Federale Svizzero di Tecnologia (ETH) e la University of California a Berkeley.

Il team ha scoperto che le statine, farmaci anticolesterolo, sono  una possibile fonte per il controllo della crescita tumorale perché hanno mostrato di agire contro la crescita di nuovi vasi linfatici. Si può così immaginare il futuro trattamento di alcuni pazienti con statine per prevenire le metastasi.

Essendo tali farmaci già ampiamente utilizzati, è sufficiente che le autorità di regolamentazione consentano questo nuovo utilizzo, una procedura molto più facile rispetto all'approvazione di un nuovo farmaco. Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare il dosaggio efficace negli esseri umani, spiegano i ricercatori. La ricerca è stata possibile grazie a un'innovativa coltura cellulare automatizzata in 3D.

Fonte>  Libero.it


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext