IL DOMINIO DI SATANA, NATURALMENTE. SUL NOSTRO TEMPO.

Maurizio Blondet 3 agosto 2017

IL DOMINIO DI SATANA, NATURALMENTE. SUL NOSTRO TEMPO.


Questa è la foto di Ciro Guarente, il sodomita che ha ammazzato, squartato e sciolto nell’acido il rivale sodomita che gli aveva soffiato il “fidanzato” travestito, quello che i media  corrivi chiamano “la bellissima Heven Grimaldi”.  I media chiamano anche lo squartato “l’attivista gay Vincenzo”.


Pubblicano anche la foto in cui si vede lo squartatore (in tutte le foto ride così..) insieme “Giulio Golia, il celebre inviato di Le Iene”.  


Del quale viene riferito “lo shock”:  la foto, spiega, “ era stata scattata durante la realizzazione di un servizio che mi sta particolarmente a cuore, quello sul matrimonio di Michele e Alessia, la prima sposa trans d’Italia”.


Alessia Guarnieri, il travestito,   che  – riporto i giornali localii –  “aveva detto il fatidico sì”, ovviamente “coronando il suo sogno d’amore”,  al municipio di Aversa,  il quale comune aveva anche provveduto a cancellare “le scritte omofobe” apparse  sui muri.


Ciro Guarente e quello per cui ha squartato.
Quelli “sono dei repressi, io sono felice di essere come sono”.


S’era  sposato in  bianco (era vergine)   e aveva sospirato, “avrei voluto sposarmi in Chiesa” (maiuscolo).   Adesso il primo trans sposato  in  Italia (davanti a decine di giornali e telecamere  ), ricorda che lo squartatore “cantava e ballava al mio matrimonio” benché avesse già squartato ed   appena ammazzato il Vincenzo attivista LGBT. 


“Se avessi anche lontanamente sospettato che Ciro era un assassino non gli avrei certo permesso di partecipare alla giornata in cui ho coronato il sogno della mia vita. Io l’abito bianco lo aspettavo da bambina».  Ciro aveva premeditato il delitto, infatti aveva affittato prima un garage dove smembrare il corpo.


Gli inquirenti sospettano abbia avuto un complice, stanti  “le dimensioni del cadavere rispetto alla corporatura minuta di Guarente e della difficoltà, che richiede specifiche competenze, di trattare il cadavere con l’acido e sezionarlo”.   Sarà di nuovo interrogato “Heven, la bellissima trans d’origine polacca”, che giura e rigiura su Facebook di non sapere niente.


Giulio Golia il celebre con l’assassino e “la bellissima trans” al “matrimonio di Alessia”, la prima trans non operata a sposarsi….
Chi non sente più  il  ghigno di Satana e il suo domninio totale su queste anime in  questa vicenda  di “felicità gay”; chi non sente come il tono dei media perfeziona questo orrore  e sparge sul nostro intero paese il dominio dell’Anticristo; chi non   capisce che tutto nasce da un’Italia che ha abbandonato Dio, e d ormai è priva di  santi che  intercedano per noi, è perduto.


Il matrimonio, col travestito in bianco. E l’assassino a destra, e la “bellissima Heven” a sinistra.


 
Immagine 1

Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext