Non fatevi rovinare le vacanze dalla raccolta differenziata

http://www.ilfoglio.it/ di Camillo Langone

Non fatevi rovinare le vacanze dalla raccolta differenziata




Se andate al mare, andateci in vacanza e non per lavorare gratis nel comparto rifiuti urbani.


Innumerevoli comuni costieri (il Corriere segnala Lerici, Riccione, Porto San Giorgio, Favignana, Olbia, io aggiungo Rimini, Pietrasanta, Giulianova, e potrei proseguire) obbligano i villeggianti che affittano appartamenti a diventare netturbini non retribuiti, a gestire piccole puzzolenti discariche domestiche, a rispettare complicati calendari e orari della raccolta differenziata porta a porta.


Se siete masochisti come non detto, le località succitate sono perfette per voi (più che perfetta è Pietrasanta dove per chi sgarra ci sono pesanti sanzioni economiche e forse pure umilianti punizioni corporali).



Ma se invece godete in modo meno complicato state alla larga dai sindaci che il problema rifiuti lo scaricano addosso agli altri e scegliete i comuni amministrati da sindaci che il problema rifiuti cercano di risolverlo loro.


Andate a Marina di Ravenna, a Milano Marittima, a Lido di Jesolo, dove nessuno vi butterà giù dal letto all’alba per esporre il bidoncino dell’organico, rovinandovi le ferie con la scusa di salvare il mondo.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext