» Home  »  Articoli  »  da AMOR FATI

da AMOR FATI

Marcello Veneziani

da AMOR FATI


"Di quante disattenzioni è lastricata la vita. Quanti segni che non capiamo, quanti sogni che non ricordiamo, quanti presagi che trascuriamo, quante dimesse profezie che eludiamo.



Viviamo sull’orlo della nostra vita, in un’estrema sua periferia, in superficie. Di ogni essere ci fermiamo alla sua epidermide, noi inclusi.


Non avvertimmo i segnali che il destino ci inviò e procedemmo incuranti lungo la strada, pensavamo così di liberarci dalla schiavitù del destino ma ci consegnammo al fatalismo della noncuranza, senza perdere l’apprensione e moltiplicando gli affanni.




Forse un giorno, o una notte, abbiamo saputo per filo e per segno ciò che da sempre cerchiamo o l’annunzio di un evento decisivo. Era un messaggio racchiuso in un’allusione, un simbolo, un sogno, una voce, una musica.


Ma non abbiamo decifrato l’avviso, o l’abbiamo dimenticato. Passammo distratti davanti a qualcuno che credevamo implorasse qualcosa da noi e invece non chiedeva nulla di importante; voleva solo – e magari a sua insaputa – dirci, darci, indicarci la via del destino."



MV, Amor fati https://goo.gl/hp1pmi


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext