Agli indignati anti-Trump auguro un'estate a Parma e un inverno a Potenza

di Camillo Langone http://www.ilfoglio.it/

Agli indignati anti-Trump auguro un'estate a Parma e un inverno a Potenza




Trump è stato eletto per rappresentare i cittadini di Pittsburgh, io qui rappresento gli abitanti di altre due P, Potenza e Parma, le città senza le quali non esisterei e che costituiscono, per quanto riguarda l’Italia, due estremi climatici.


Il problema di Potenza sono gli inverni freddissimi, quello di Parma le estati caldissime.


Per sopravvivere a queste due stagioni terribili si è obbligati a riscaldare e rinfrescare molto, ossia a disporre di molta energia e dunque, visto il costo dell’energia moltiplicato dalle tasse, dalla superstizione antinucleare, dagli incentivi alle rinnovabili che evidentemente non stanno in piedi da sole, di molti soldi.



Che gli ambientalisti con i brividi e i sudori degli altri, la setta del sostenibile, i vescovi, i politici, i rocker, i rapper, i miliardari della Silicon Valley indignati per il Trump fossilista, passino il prossimo luglio in una casa di Parma e il prossimo gennaio in una casa di Potenza con le utenze staccate perché non c’era modo di pagare le bollette.



Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext