Dalla cloaca itaGlia a voi studio

Di JLS , il 24 febbraio 2017 http://www.rischiocalcolato.it/

dalla cloaca itaGlia a voi studio


Mentre Angelo Massaro raccoglie le ultime vettovaglie carcerarie dalla prigione dove ha passato da innocente gli ultimi 21 anni della sua vita, mentre fanno i funerali a Paola Clemente morta a 49 anni di infarto per la fatica del lavoro nei campi a 27 euro al giorno sotto protezione caporale, la cloaca itaGlia continua a gorgogliare di liquami e deiezioni:


  • zuffe comunali per lo stadio di roma. Unici interessati: politici, parassiti del loro sottobosco, scrivani della stampa sussidiata, forse qualche migliaio di tifosi della curva sud. Nessun’altro, neppure i giocatori della roma di oggi, che nell’eventualità lo stadio si faccia, saranno già rispettabili pensionati o cronisti di calcio su qualche rete nazionale o locale. I meno vecchi tra loro saranno a tirare calci al pallone negli USA o negli Emirati. Ai restanti 59.980.000 Italiani, interessa una BEATA SEGA.

le famiglie Massaro e Clemente, ringraziano


  • gentilone, che non è colpa mia se fa rima con, siccome oggi è il 24 va ad Amatrice che al 24 di agosto del 2016 ha avuto i suoi problemi. Per dire: lo stato c’è, è con voi. Il foglietto del discorso è lo stesso di quello usato per simili circostanze nel Belice (terremoto del 1968), in Friuli (terremoto del 1976), in Irpinia (terremoto del 1980) e cosi via. E invece di prendere sassate in testa o palate di merda in faccia, gentilone pronuncerà il suo garbato discorso e poi farà il giretto turistico tra le macerie, con elmetto d’ordinanza. D’altro canto, o si raccolgono i fondi, o si chiedono sms al 45500 (già raccolti solo con gli sms, oltre 100 milioni di euro) e si legifera o si costruiscono le case e si riparano i danni. Tutte insieme le cose non si possono fare, c’è rischio di corruzione, mangia mangia. Il mangia mangia e la corruzione non amano i tg e i riflettori. Attendono fiduciosi qualche altra calamità nazionale che provvederà a spostare l’attenzione altrove.

le famiglie Massaro e Clemente, ringraziano


  • il partito dei kattokomunisti all’amatriciana e dei comunisti “portafoglio a destra – cuore a sinistra“, metastasi sociale lacerata ma letale, deve restare unito e compatto. La torta rischia di spappolarsi in mille pezzi ed altre bande rivali di partito sono pronte per approfittare. Di tutto questo cinema dei piddioti e del loro sacro idolo il partito, gliene frega solo a qualche centinaio di migliaia di parassiti e iscritti, tutti beneficiari diretti o indiretti della redistribuzione pilotata dai padrini del partito di governo. Redistribuzione grazie alla quale ottengono posti, cariche, coperture, vitalizi, soldi, sussidi, protezioni, sponsorizzazioni, finanziamenti, compresi i club di “ometti” giocherelloni, di cui qualche giorno fa abbiamo scoperto essere presidente-protettore un cappotto color arancio tarocco cammellato con sopra una faccia da sputi e schiaffoni, nota solo ai familiari e ai vicini di casa, fino a un minuto prima di essere pizzicato dalle iene

le famiglie Massaro e Clemente, ringraziano



  • trump sta distruggendo l’ammerika e gli ammerikani. Se ne sarebbero pure accorti da soli, dopo 8 anni di barakka obama binlatren, ma non importa. Trump non è nobel per la pace ma della figa. Di professione fa pure il palazzinaro che fa tanto silvio, motivo per cui i taGliani alla botteri sputeranno bile fino al prossimo presidente purchè amico loro

le famiglie Massaro e Clemente, ringraziano


  • in un’ospedale di morti viventi a napoli, in 58 timbrano e vanno a fare i cazzi propri. Sarebbe una notizia? No, ma sta per entrare in vigore la riforma della pubblika amministazione che porrà fine all’assenteismo, riforma sponsorizzata dalla morta vivente ministro in karika, tale? non ricordo. Mi vengono in mente soltanto gli zombies che saltavano nel cimitero insieme a Michael Jackson nel video clip di “Thriller”

le famiglie Massaro e Clemente, ringraziano


Angelo Massaro riconquista la libertà e grazie ai taGliani giulivi e fedeli contribuenti convinti di pagare le tasse per ottenere giulivi servizi, chiederà ed otterrà il risarcimento per i danni e l’ingiusta detenzione. Pare 6 milioni di euro per la privazione della libertà. Per la privazione dei 21 anni di vita invece, nessuno risponderà: nè il magistrato, nè i giudici, nè i marescialli o questori che all’epoca lo hanno sbattuto dentro per un assassinio che non ha mai commesso. Di questi eroi, alcuni saranno già in pensione, altri sono al massimo della carriera e del vitalizio, altri aspettano il 27 e basta. Ci sono problemi, Massaro?


Alla bracciante agricola Paola Clemente, il decreto sul caporalato emesso nell’ottobre del 2016 non ha giovato granchè. Però il ministro agricolo delle politiche in carica, altro zombie della scena mediatica taGliota, riferendosi all’accaduto dichiara compassato: “….bisogna stare vicino a queste lavoratrici…”


Parole sante: stia vicino per sempre alla defunta e si seppellisca con effetto immediato nel cimitero dove la Clemente riposerà in pace. E se le riesce, si vergogni prima di crepare.

FANKULO. Dalla cloaca itaGlia è tutto, e a voi studio.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext