COSA SUCCEDE CON 'THE DONALD'?

Di FunnyKing , il 9 gennaio 2017 RISCHIOCALCOLATO.IT

COSA SUCCEDE CON 'THE DONALD'?


Le Conseguenze di Donald Trump (a Me Piacciono…ma a Voi?)


Dunque sempre in tema di automotive, la FCA, dall’Huffington Post:


Fca investirà un miliardo di dollari per riconvertire e modernizzare due impianti del Midwest degli Stati Uniti dove saranno creati 2.000 nuovi posti di lavoro.


Gli investimento di Fca Usa, stando ad una fonte vicina al gruppo, non sono conseguenti ai recenti attacchi da parte di Donald Trump a Ford, Gm e Toyota.


E dunque un miliardo tondo in america da parte di FCA, vi ricordate la ex azienda italiana che un tempo rispondeva al nome di Fiat.


Ok si dirà che son soldi dirottati da eventuali investimenti in Sud America…. ma ne siete sicuri?


Cioè siete sicuri che una parte di quel denaro non avrebbe potuto forse andare a creare posti di lavoro in Italia?


Ora il punto è abbastanza semplice: volevate il protezionismo? Eccovelo servito da Donald Trump il quale ha chiaramente detto che le multinazionali che hanno il principale mercato negli USA, è “gradito” (cioè non si beccano dazi e altri impedimenti), producano negli USA.


EwwiWa, immagino il sollievo e la rivincita dei no-global, no-euro, e nazional-socialisti nostrani.


Peccato che l’Italia stia sopravvivendo dalla sudamericanizzazione solo per questo dettaglio:



E in particolare la nostra bilancia commerciale verso gli USA solo a Novembre 2016:



E dunque “the Donald” sta facendo il suo lavoro di mercantilista americano, la parola chiave qui è “americano”. Aprirà una serie di bilaterali per strappare le migliori condizioni possibili per il suo popolo e le sue aziende, cercherà di portare a casa i capitali delle corporation USA (BTW parcheggiati in Europa), attirerà ancora di più talenti, aziende e flussi di delocalizzazione.


Lo farà utilizzando la forza del dollaro, riflesso della forza militare USA.


A me sta bene


a Voi?


Sicuri che vi sta bene?


p.s. l’Italia risponderà al protezionismo con gli aiuti di Stati a banche e imprese, e si tornerà a difendere le aziende “strategiche” nazionalizzandole, oddio almeno ci proverà anche se con quali soldi fatico a vederlo. Buona fortuna ne avete bisogno.

----------------------------------------



Il grande Perdente con “the Donald”: la Cina… e Germania e Italia…


(ops)


Se proprio vogliamo dirla tutta, i più grandi perdenti sacrificali (e di brutto) sono i Cinesi.


Gli Stati Uniti non permetteranno più deficit commerciali così enormi, non lo faranno neppure con la Germania, poi siccome dopo la Germania c’è l’Italia e siccome noi siamo terzisti dei tedeschi per le merci che loro esportano nel mondo….beh… mi pare ovvio che ci saranno conseguenze sgradite.


Però, tornando alla Cina, li il problema sarà molto serio perché se gli Stati Uniti faranno politiche mercantiliste, di riflesso lo dovranno fare tutti, a partire dall’Europa che dovrà anch’essa re-impatriare produzioni (con i robot, non fatevi troppe illusioni) sempre dalla Cina e dai paesi del sud est asiatico.


Vedremo se i Cinesi riusciranno a dare un forte colpo di accelerazione al loro sterminato mercato interno, li si gioca gran parte della partita.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext