» Home  »  Articoli  »  ANTIDOTI

ANTIDOTI

Rino Cammilleri rinocammilleri.com

ANTIDOTI



Dalla newsletter Une Minute Avec Marie: «La Domino’s Pizza era stata fondata da Tom Monaghan, un fervente cattolico americano. Orfano, è affidato ad un orfanotrofio tenuto da religiosi. Per mancanza di soldi si arruola nei Marines e finisce per comprare una pizzeria in Michigan. La trasformazione del suo affare in catena prende una inattesa dimensione e eccolo nuotare nell’oro. È molto generoso, particolarmente con la Chiesa e i movimenti a favore della vita. Qualche anno dopo, fa costruire una città cattolica: la città Ave Maria, a metà cammino tra Orlando e Miami. Fondata nel 2007, può ricevere 8000 abitanti e 5000 studenti. Le tre bandiere che sventolano al di sopra delle istituzioni sono quelle del Paese, dello Stato e del Vaticano».



Siete appassionati di fumetti? Ma, soprattutto, ne capite? Allora saprete chi è Frank Frazetta. Per gli altri: ricordate le mejo copertine di Conan il Barbaro e di Tarzan? Qualche universitario, ai miei tempi, teneva in camera il poster di Odino che avanzava in mezzo ai teschi. In realtà Frazetta era un illustratore, forse il migliore di sempre (fece anche una locandina per Clint Eastwood). Frazetta (i cui oli valgono milioni) disegnò una sola serie a fumetti, «The White Indian», tra il 1949 e il 1952. ReNoir-NonaArte la ripropone in edizione da collezionismo per palati fini (pp. 196, €. 19,90). Poi, per chi ama le storie ben disegnate, ecco la vita di san Josemaría Escrivá de Balaguer, fondatore dell’Opus Dei: Gillisen-Gabriel- Fostroy, «Attraverso le montagne», Ares, pp. 84, €. 18. Se, infine, conoscete la storia dei famosi «47 rōnin» giapponesi, eccola per ReNoir: di Mike Richardson e Stan Sakai (quello del coniglio-samurai Usagi Yojimbo), pp. 154, €. 19,90.



Il numero dei locali dove si mangia o si vende roba da mangiare avanza in progressione geometrica. Un italiano su tre –leggo- posta su Facebook foto di piatti (non vuoti, ovvio). Cioè: visto che non posso più risparmiarli, i soldi, tanto vale che me li mangi.



La sinistra è il partito del popolo, la destra è il partito dei ricchi. Ma allora com’è che la sinistra il popolo lo carica di tasse e la destra gliele vuole levare?



«Nel 1921 il belga Henri Pirenne aveva messo in luce la persistenza delle istituzioni romane in Italia, in Spagna e nell’Africa del nord fino all’invasione musulmana. Privando l’Occidente di ogni tipo di contatto con l’Oriente ellenistico con la paralisi del commercio mediterraneo e condannandolo così alla stagnazione netta delle economie autarchiche, l’Islam avrebbe interrotto le tradizioni antiche molto più delle invasioni germaniche» (Michel De Jaeghere, Gli ultimi giorni dell’Impero Romano, Leg 2016, pag. 25).



Trump è il Berlusconi d’America. Gli faranno sopportare lo stesso calvario.



PEDO


«Secondo il sociologo Philip Jenkins, uno dei principali studiosi della pedofilia nel clero, il tasso di sacerdoti condannati per abusi su minori varia, a seconda delle aree geografiche, dallo 0,2% all’1,7% del totale, mentre per i ministri protestanti va dal 2 al 3%. Negli Stati Uniti, in particolare, la presenza di pedofili è da due a dieci volte più alta tra i pastori protestanti rispetto ai preti cattolici. La statistica è importante perché, dal momento che i pastori protestanti si sposano, dimostra che il problema non è in alcun modo legato al celibato dei sacerdoti. Un altro studio del John Jay College of Criminal Justice della City University of New York, citato dal sociologo Massimo Introvigne, attesta che oltre l’80% dei preti incriminati per pedofilia risultano di orientamento omosessuale» (Roberto de Mattei, in Il Tempo, 8 ottobre 2016).



Christian Spaemann, psichiatra, figlio del filosofo Robert: «Il fenomeno della transessualità è ampiamente strumentalizzato dagli attivisti del “gender” per i loro scopi politico-sociali, con una relativizzazione della naturale dicotomia sessuale (sostanzialmente un’assurdità, dato che proprio i transessuali, con il loro deciso desiderio di appartenere all’altro sesso, confermano l’esistenza di tale dicotomia sessuale)».



Bella, la pubblicità Moncler. Paesaggio innevato, alberi spogli. Lui, imbacuccato con tanto di cappuccio in pelliccia (ecologica?) in testa, stringe tra le braccia lei. Lei, vento (gelido, si suppone) in faccia, com’è vestita, chiedete? Ma che domande: nuda.



All’inizio di ottobre in Lucania il giudice ha fatto rimborsare i tremila euro spesi da uno in 255 giocate a gratta&vinci. Poiché non aveva mai vinto, lo sfortunato ha fatto ricorso con la motivazione che i biglietti non avevano sul retro l’indicazione delle probabilità di vincita e l’avvertenza che il gioco induce dipendenza. Be’, almeno questa l’ha vinta, a colpi di codice. Il famoso Codice Da (Gratta&) Vinci. «Ma ci faccia il piacere!» (da Il Codice Totò).


SVIZZERA

In Svizzera il suicidio è la prima causa di morte nei giovani tra i 15 e i 24 anni. In tutto, ogni anno sono circa 1400 gli svizzeri che si tolgono la vita, il doppio di quanti muoiono per incidente stradale. La cifra pone la Svizzera al di sopra delle medie internazionali. Eh, non di solo pane vive l’uomo…


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext