» Home  »  Articoli  »  ANTIDOTI

ANTIDOTI

RINO CAMMILLERI RINO CAMMILLERI

ANTIDOTI


NEVE

Bella, la pubblicità Moncler. Paesaggio innevato, alberi spogli. Lui, imbacuccato con tanto di cappuccio in pelliccia (ecologica?) in testa, stringe tra le braccia lei. Lei, vento (gelido, si suppone) in faccia, com’è vestita, chiedete? Ma che domande: nuda.



All’inizio di ottobre in Lucania il giudice ha fatto rimborsare i tremila euro spesi da uno in 255 giocate a gratta&vinci. Poiché non aveva mai vinto, lo sfortunato ha fatto ricorso con la motivazione che i biglietti non avevano sul retro l’indicazione delle probabilità di vincita e l’avvertenza che il gioco induce dipendenza. Be’, almeno questa l’ha vinta, a colpi di codice. Il famoso Codice Da (Gratta&) Vinci. «Ma ci faccia il piacere!» (da Il Codice Totò).



In Svizzera il suicidio è la prima causa di morte nei giovani tra i 15 e i 24 anni. In tutto, ogni anno sono circa 1400 gli svizzeri che si tolgono la vita, il doppio di quanti muoiono per incidente stradale. La cifra pone la Svizzera al di sopra delle medie internazionali. Eh, non di solo pane vive l’uomo…


VALLECILLA

Nel sito Cartusialover’s blog si legge la singolare storia di un colombiano, ex seminarista francescano in Italia, diventato spia nazista negli Stati Uniti. Roberto Lañas Vallecilla, nato nel 1908, era bello e affascinante. Piaceva alle donne e le donne piacevano a lui. Così, gettò il saio. Sapeva un sacco di lingue e fece l’interprete in varie città europee. Nel 1940 i tedeschi lo reclutarono. Ben fornito di soldi e contatti, a New York seduceva donne nei posti chiave e carpiva segreti militari. Ma la sua segretaria, non corrisposta, lo denunciò. Si eclissò, e ricominciò, cambiando nome, altrove. La sua ultima fiamma, figlia di un noto contrammiraglio, lo scoprì e lo fece prendere. Stette cinque anni nel braccio della morte in attesa della sedia elettrica, finché l’intervento del presidente colombiano lo estradò. Insegnò all’università patria e poi a Madrid. Qui conobbe il priore dei trappisti. E si chiuse nella trappa come frate laico. Morì là, nel 1988.



Se guardate la carta geografica vedrete che l’isola caraibica è divisa in due: un terzo è Haiti, il resto è Santo Domingo. L’uragano ha distrutto Haiti, e tutti giù a condolersi e mandare aiuti. Giusto. Ma l’uragano è passato di sbieco senza neanche sfiorare i dominicani? O forse, politicamente corretto, ha avuto schifo di una nazione in cui l’aborto è ancora vietato?


FUMETTI

Vado in via Moscova a Milano per cambiare i miei fumetti nel solito negozio. Come sempre, non voglio soldi ma un buono da spendere nel medesimo shop. Questa volta ne ho accumulati un bel po’, mi ci vuole il borsone con le ruote. Metrò affollato, scale (mobili? e dove?) arrancando col borsone (il peso specifico della carta è noto). Arrivo. C’è uno mai visto. Chiede se ho l’appuntamento, dico che a mia memoria nessuno me l’ha mai chiesto, lì dentro. Proclama che è in partenza per Lucca e non può darmi retta. Osservo che il festival dei comics lucchese è il 30, oggi è il 19. Niente da fare. Chiedo se posso almeno lasciare il borsone in un angolo fino a che sia tornato da Lucca. Non mi lascia nemmeno finire: no. Esco come sono entrato; strada, scale, metrò. Fermata Garibaldi (sai la fantasia…): tutti fuori, motivi di ordine pubblico. Boh. Mezzo sostitutivo? Boh. Dopo un’ora riesco a prendere un taxi, la cui spesa si aggiunge a quella dei biglietti del metrò. Giornata fantozziana. Il genio di cui sopra forse non sa di aver perso un (buon) cliente. Se è un impiegato, magari non gliene frega un comic. E dire che il tempo che ha perso a battibeccare con me era esattamente quello che bastava ad accontentarmi.


CAMICIE

Ogni giorno vedo una paginata di pubblicità che suppongo riguardi una camicia. Dico “suppongo” perché nella foto ci sono due, un maschio e una femmina (be’, almeno questo), avvinghiati, lei in mutande e con un palmo di lingua sulla faccia di lui, lui a petto nudo e con una mano sul deretano di lei. La camicia? Eh, con un po’ di concentrazione la si trova…


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext