Speciale Guerra: Gli Stati Uniti Entrano Ufficialmente in Guerra…..in Yemen

Di FunnyKing , il 13 ottobre 2016

Speciale Guerra: Gli Stati Uniti Entrano Ufficialmente in Guerra…..in Yemen


Speciale Guerra: con questa serie di post Rischio Calcolato darà conto dei teatri di guerra fra USA e Russia intorno all’Europa, ovvero Siria, Yemen, Ucraina (per ora).


Specie in Siria la situazione sembra precipitare in un crescendo di dichiarazioni e atti formali che ricordano molto l’esplosione della seconda guerra mondiale. Se qualcuno di voi è appassionato di storia saprà che quel conflitto non fu affatto quasi inaspettato come la prima guerra mondiale, ma fu preceduto da un lungo stillicidio di atti, dichiarazioni, e di preparazione del “popolo” oltre che degli eserciti.


La seconda guerra mondiale finì simbolicamente con due esplosioni nucleari, questa probabilmente comincerebbe dove la seconda aveva concluso.


Parleremo di Siria, Yemen, Ucraina e poi Egitto che attende il suo turno. L’Europa è circondata dal conflitto.

_______________

La notizia da Analisi Difesa


Gli Stati Uniti hanno colpito nel corso della notte con tre missili Tomahawk tre postazioni radar in una area dello Yemen sotto controllo dei ribelli sciiti Houthi, sulla costa del Mar Rosso.

Si tratta di un attacco di “autodifesa”, dopo gli attacco con missili contro il cacciatorpediniere USS Mason, domenica e mercoledì, in navigazione al largo delle coste yemenite, ha affermato il Pentagono.

Gli attacchi, autorizzati dal presidente Barack Obama, sono stati realizzati con missili da crociera Tomahawk lanciati dal cacciatorpediniere USS Nitze.


I missili “avevano come obiettivo i radar coinvolti nei recenti lanci di missili che hanno minacciato l’USS Mason e altre navi che operavano in acque internazionali nel Mar Rosso e nello stretto di Bab al-Mandeb”, tra il Mar Rosso e l’Oceano indiano, ha spiegato il portavoce del Pentagono.


“Questi attacchi limitati di legittima difesa sono stati realizzati per proteggere il nostro personale, le nostre navi e la nostra libertà di navigazione lungo questa importante via marittima”, ha aggiunto….


Bisogna difendere gli amici Sauditi, esempio di democrazia e tolleranza che pagano il petrolio in dollari. A quanto pare le difese dei ribelli Hutui sono doventante un pochino troppo efficaci, stranamente simili a quelle dei ribelli del Donbass.


Guerra, Guerra intorno a noi.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext