» Home  »  Articoli  »  BERGOGLIEADI

BERGOGLIEADI

https://www.facebook.com/Antonio-Socci-

BERGOGLIEADI


I PREZIOSI CONSIGLI BERGOGLIANI
.
"NON TORNARE INDIETRO, MA SEMPRE ANDARE AVANTI".


.
Papa Bergoglio, 24 maggio 2016


---------------------------------


DIFENDERE LA FEDE CATTOLICA ATTACCATA DA BERGOGLIO

"La Dichiarazione si articola in 27 affermazioni di verità esplicitamente o implicitamente negate o rese ambigue nell’attuale linguaggio di vari documenti ecclesiali di carattere pastorale.


Si tratta, secondo i firmatari, di dottrine e prassi immodificabili che riguardano, ad esempio, la fede nella Presenza Reale di Cristo nell’Eucaristia, il rispetto che si deve ad Essa, l’impossibilità di partecipavi in stato oggettivo di peccato grave, le condizioni del pentimento per ricevere l’assoluzione sacramentale, l’ottemperamento universale del Sesto Comandamento della Legge di Dio, il gravissimo dovere di non dare scandalo pubblico e di non indurre il popolo di Dio a peccare o a relativizzare il bene e il male; i limiti oggettivi della coscienza, ecc.


Constatando che la confusione non ha fatto che aumentare nei fedeli dopo i due Sinodi sulla famiglia e la successiva pubblicazione dell’Esortazione apostolica Amoris Laetitia (con le sue propaggini interpretative più o meno ufficiali), i firmatari della Dichiarazione di fedeltà sentono il pressante dovere morale di ribadire l’insegnamento bimillenario della dottrina cattolica sul matrimonio, la famiglia e la disciplina morale praticata per secoli nei confronti di queste basilari istituzioni della civiltà cristiana".

QUI IL TESTO INTEGRALE:

http://www.corrispondenzaromana.it/80-personalita-cattolic…/


-----------------------------------------


COSI' DEVE PARLARE UN PAPA CATTOLICO, QUANDO C'E' IN GIOCO CRISTO STESSO, NELL'EUCARISTIA. NON COME PARLA BERGOGLIO AI LUTERANI


.


"Ma una condizione è necessaria, quella che dicevamo dell’assoluto rispetto all’integrità del messaggio rivelato. Su questo punto la Chiesa cattolica, voi lo sapete, è gelosa, è severa, è esigente, è dogmatica. Le formule stesse, in cui la dottrina è stata meditatamente e autorevolmente definita, non si possono abbandonare; a questo riguardo il magistero della Chiesa, anche a costo di sopportare le conseguenze negative dell’impopolare involucro della sua dottrina, non transige; non può fare altrimenti. Gesù stesso, del resto, ha sperimentato la difficoltà del suo insegnamento; molti dei suoi uditori non l’hanno capito (cfr. Matth. 13, 13); anzi perfino ai suoi prediletti discepoli, ai quali, come a tutti i presenti, pareva duro il suo discorso e ne provavano scandalo (Io. 6, 60-62), quando Egli annunciò loro il mistero eucaristico, Gesù non esitò a proferire una domanda molto dolorosa: «Volete andarvene anche voi?» (ibid. 68)".
.
PAOLO VI (Udienza generale, 4 Dicembre 1968).


----------------------------




Francesco apre la porta anche a chi non ha l'abito nuziale. Ma che ne dice il Padrone di casa?

http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/…/france…/


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext