» Home  »  Articoli  »  CENTAURA V

CENTAURA V

MARCELLO VENEZIANI

CENTAURA V


XXI
L’amore si misura nell’assenza:
se cresce è verace.
Il suo metro è la dismisura,
la sua carne è incorporea

XXII
Il sogno supremo del poeta
è curare il commercio tra il tempo e l’eternità:
eternizzare l’attimo, attualizzare l’eterno.
Esporta la terra in cielo, importa il cielo in terra




XXIII
Si scrive per rammentare o per dimenticare,
comunque per liberarsi del peso della memoria
offrendo sacrifici agli dei e doni agli umani
per godere la riconoscenza di entrambi.

XXIV
Scrivere è rifare la vita a ritroso.
Poetare è fare il verso alla vita.
Ogni testo è un appello d’amore,
invoca di non dimenticarci.



XXV
Dona la carne all’intelligenza,
ritira il corpo nella mente
salva la vita nel pensiero.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext