Il Califfato l'ha Fatta Grossa, ora l'America è Pronta a Spianarli Tutti

http://www.rischiocalcolato.it/

Quello che troppo è troppo : ECCHECCAZZO!


Passino, le torture, gli stupri, i processi sommari, gli assassini, le mutilazioni ma QUI si stanno minando alla base i Valori dell’Occidente.


E dunque gli americani sono pronti, anche ad usare le armi nucleari se servisse.


dalla Stampa

Nel Califfato comincia a circolare il Dinaro d’oro
La sfida “economica” degli islamisti: una moneta vale 139 dollari, ma ce ne sono pochissime

Le prime monete d’oro del Califfato, il Dinaro che si richiama al passato glorioso degli imperi arabi, sono state viste in circolazione da attivisti dell’opposizione a Raqqa e Deir ez-Zour. Gli uomini dell’Isis, in particolare lo avrebbero imposto come mezzo di pagamento ai commercianti di petrolio che comprano il greggio estratto dallo Stato islamico e poi cercano di rivenderlo sul mercato nero in Turchia. 


Rinviato da due anni

L’introduzione del Dinaro d’oro era stata annunciata nel novembre del 2014 e propagandata sul mensile Daqib e altri mezzi di comunicazione islamista come la moneta “che avrebbe sostituito il dollaro”. Un progetto ambiziosissimo ma dagli scarsi mezzi. L’introduzione è stata rimandata più volte.


I tagli

L’Isis sarebbe comunque riuscito a procurarsi, forse in Turchia, i macchinari per metter su una zecca a Raqqa. I tagli previsti sono due in oro, da 5 dinari e 1 dinaro, tre in argento da 10, 5, 1 centesimi, e due in rame. Il cambio è fissato a 139 dollari per la moneta da un 1 dinaro, che pesa 4,25 grammi, quindi a circa 38 dollari il grammo d’oro.


Scarsa circolazione

Nel Califfato si usano ancora la lira siriana e il dinaro iracheno, mentre i foreign fighters vengono pagati in dollari, custoditi soprattutto nella banche di Mosul e Raqqa. Raid mirati della coalizione hanno distrutto decine di milioni di banconote e mezzo in difficoltà gli islamisti.

Il problema del cambio


Anche se il dinaro d’oro cominciasse a circolare davvero nel Califfato, non sarebbe mai accettato all’esterno (mi permetto di contestare questo punto, n.d. fk). Un problema per i trafficanti di petrolio che però potrebbero rivendere a peso il metallo prezioso. Le quotazione sono infatti molto vicine a quelle di mercato, e non è un caso.


Vogliamo scommettere che a Raqqa sarà prestissimo riportata la democrazia?


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext