SAMIZDAT (PARTE 1)

ANTONIO SOCCI https://www.facebook.com/Antonio-Socci-

SAMIZDAT. DA DOMANI RACCONTERO' TUTTO (SUL MIO BLOG E SU QUESTA PAGINA)


Un lettore mi riporta una foto di Tv 2000 e commenta: "Al centro del discorso di Benedetto XVI c'è Cristo, come anche un bambino può capire... ma per TV2000 no, la cosa più importante che ha detto è il saluto a Francesco!".


Da stamani ricevo mail e telefonate di amici sconcertati che non capiscono cosa è accaduto...


Purtroppo i media si comportano in gran parte come una macchina propagandistica e le voci di dissenso - anche di importanti intellettuali cattolici - sono ormai relegate solo sulla rete. 


E' una cappa d'incenso impenetrabile che cementifica un potere bergogliano esercitato in un modo che ricorda quasi il clima delle dittature sudamericane. Anche vescovi e cardinali sono terrorizzati e hanno paura di parlare.


Quasi nessuno cerca la verità e quasi nessuno ve la dice. La colossale macchina propagandistica - laicista e clericale - esalta Bergoglio come una divinità e dobbiamo dolorosamente riconoscere che lui stesso si pone al posto di Dio, accantonando o capovolgendo la Sua Legge eterna (dobbiamo pregare che si ravveda e ripari, per quanto è possibile, i suoi immensi danni).


Questa macchina propagandistica non permette al popolo cristiano di capire ciò che veramente sta accadendo nella Chiesa.


Per questo cercherò di farvi conoscere ciò che nessuno ha raccontato e racconta.


DA DOMANI PUBBLICHERO' SUL MIO BLOG (A PUNTATE!) I RETROSCENA E IL SIGNIFICATO DI QUELLO CHE STA ACCADENDO DAL 21 MAGGIO SCORSO (DATA DEL DISCORSO DI MONS. GAENSWEIN). E DI CIO' CHE E' ACCADUTO OGGI. COSI SPERO DI MOSTRARE A TUTTI LA GRANDEZZA DI PAPA BENEDETTO XVI, LA MERAVIGLIA EVANGELICA DEL SUO GESTO DI OGGI E LA FORZA DISARMATA E INDISTRUTTIBILE DEL VANGELO DI GESU' CRISTO. CHE VINCERA'. SICURAMENTE VINCERA'.


SAMIZDAT (1a PARTE). FESTA DEI SANTI PIETRO E PAOLO. SUL DOVERE DI CORREGGERE PUBBLICAMENTE IL PAPA, ANCHE QUANDO SI TRATTA DI SAN PIETRO CHE (A DIFFERENZA DEI SUCCESSORI) FU SCELTO DIRETTAMENTE DA CRISTO. E SULLA CORREZIONE CHE IERI BENEDETTO XVI HA FATTO A BERGOGLIO


Il Grande Dottore San Tommaso d’Aquino (ne riprendo le citazioni dal libro di Roberto de Mattei “Vicario di Cristo”) in diverse opere hainsegnato che – in alcuni casi straordinari – è addirittura doveroso opporsi pubblicamente al Papa, come San Paolo si contrapposepubblicamente a San Pietro: “Essendovi un pericolo prossimo per la fede, i prelati devono essere ripresi, perfino pubblicamente, da parte di quelli che sono lorosoggetti. Così san Paolo, che era soggetto a san Pietro, lo riprese pubblicamente, in ragione di un pericolo imminente di scandalo in materia di fede. E, come dice il commento di sant’Agostino, «lo stesso san Pietro dette l’esempio a coloro che governano,affinché essi,allontanandosi qualche volta dalla buona strada, non rifiutino come indebita una correzione venuta anche dai loro soggetti» (ad gal,2,14).”


Sempre l’Aquinate, in un’altra opera, a proposito della critica pubblica di san Paolo a san Pietro, scrive:
“La riprensione fu giusta e utile, e il suo motivo non fu di poco conto: si trattava di un pericolo per la preservazione della veritàevangelica … Il modo della riprensione fu conveniente, perché fu pubblico e manifesto. Perciò san Paolo scrive: «Parlai a Cefa» cioè a Pietro «di fronte a tutti», perché la simulazione operata da san Pietro comportava un pericolo per tutti. In 1tim 5,20 leggiamo: «Coloroche hanno peccato, riprendili di fronte a tutti». Questo si deve intendere dei peccatori manifesti, e non di quelli occulti, perché con questi ultimi si deve procedere secondo l’ordine proprio della correzione fraterna”.


Da sottolineare che quell’episodio è esemplare. Con esso la Sacra Scrittura – dice san Tommaso – fornisce il paradigma dicomportamento sia per i pastori che per i semplici fedeli:
“Ai prelati [fu dato esempio] di umiltà, perché non rifiutino di accettare richiami da parte dei loro inferiori e soggetti, e a coloro che erano soggetti [all’autorità][fu dato] esempio di zelo e libertà, perché non temano di correggere i loro prelati, soprattutto quando la colpa è stata pubblica ed è ridondata in pericolo per molti”. (Da Antonio Socci, “Non è Francesco”).


PREGHIAMO PERCHE’ PAPA BERGOGLIO SEGUA LA LEZIONE DI UMILTA’ DI SAN PIETRO E PROFESSI LA RETTA DOTTRINACATTOLICA IMPARANDO (UMILTA’ E DOTTRINA) DA BENEDETTO XVI.


PREGHIAMO PERCHE’ BERGOGLIO NON SI INDURISCA NELL’ERRORE CERCANDO DI TRASCINARE LA CHIESA STESSA NEL SUOERRORE ANDANDO COSI’ VERSO LA ROVINA.


IN PARTICOLARE CI AUGURIAMO CHE RIFLETTA SU COME BENEDETTO XVI IERI, NELLA SALA CLEMENTINA, HA INCENTRATOTUTTO SULLA “TRANSUSTANZIAZIONE”, COSì RIBADENDO LA CENTRALITA’ DEL DOGMA CATTOLICO SULL’EUCARISTIA CHELUTERO E I PROTESTANTI CERCARONO DI DEMOLIRE.


ECCO COS’HA DETTO BENEDETTO XVI:
“Eucharistomen: in quel momento l’amico Berger voleva accennare non solo alla dimensione del ringraziamento umano, manaturalmente alla parola più profonda che si nasconde, che appare nella Liturgia, nella Scrittura, nelle parole “gratias agens benedixitfregit deditque”. Eucharistomen ci rimanda a quella realtà di ringraziamento, a quella nuova dimensione che Cristo ha dato. Lui ha trasformato in ringraziamento, e così in benedizione, la croce, la sofferenza, tutto il male del mondo.  E così fondamentalmente hatransustanziato la vita e il mondo e ci ha dato e ci dà ogni giorno il Pane della vera vita, che supera il mondo grazie alla forza del Suoamore.  Alla fine, vogliamo inserirci in questo “grazie” del Signore, e così ricevere realmente la novità della vita e aiutare per latransustanziazione del mondo: che sia un mondo non di morte, ma di vita; un mondo nel quale l’amore ha vinto la morte”.


COME SI PUO’ VEDERE E’ UN INVITO A TORNARE ALLA VERA DOTTRINA CATTOLICA, PROCLAMATO, CON MITEZZA E AMORE, DAVANTI A UN PAPA BERGOGLIO CHE PROPRIO DELL’ATTACCO ALL’EUCARISTIA HA FATTO IL CENTRO DEL SUO LAVORO COMEVESCOVO DI ROMA. AL DI LA’ DI CERTI GESTI DISCUTIBILI (COME IL NON INGINOCCHIARSI DAVANTI ALL’EUCARISTIA), C’E’ LA GRAVITA’ DELL’AMORIS LAETITIA PER QUANTO RIGUARDA L’ACCESSO AL CORPO E SANGUE DI CRISTO (TUTTO PERALTRO ANTICIPATO NELLA EVANGELIIGAUDIUM E NELLA CONDUZIONE DEI DUE SINODI A PARTIRE DALLA RELAZIONE DI KASPER AL CONCISTORO 2014).


MA SOPRATTUTTO IL DISCORSO DI BENEDETTO SULLA TRANSUSTANZIAZIONE E’ UN RICHIAMO A QUEL PAPA BERGOGLIO CHE NELLA VISITA AI LUTERANI DI ROMA AVEVA RELATIVIZZATO LA STORICA E IMMANE SEPARAZIONE FRA CATTOLICI E LUTERANIPROPRIO SULL’EUCARISTIA.

 LO STESSO PAPA BERGOGLIO CHE NELLA CONFERENZA STAMPA IN AEREO DI DOMENICA SCORSA – DOPO AVER CRIMINALIZZATO LA CHIESA CATTOLICA – HA SOSTANZIALMENTE RIABILITATO LUTERO, DEFINENDOLO “UNA MEDICINA”.

LO STESSO PAPA BERGOGLIO CHE SI APPRESTA AD ANDARE A CELEBRARE, IL 31 OTTOBRE, IN SVEZIA PROPRIO L’ERETICO ESCISMATICO LUTERO. QUEL LUTERO CHE HA DEVASTATO LA CHIESA E LA CRISTIANITA’ E CHE COSI’ SI ESPRIMEVA SULLA SANTAMESSA:
“Quando la messa sarà distrutta, penso che avremo rovesciato con essa tutto il papismo. Il papismo infatti poggia sulla messa comesu una roccia, tutto intero con i suoi monasteri, vescovadi, collegi, altari, ministeri e dottrine, in una parola con tutta la sua pancia. Tutto ciò crollerà necessariamente, quando sarà crollata la loro messa sacrilega e abominevole”.


E’ IL CASO DI RICORDARE, COME HO SCRITTO IN UN RECENTE ARTICOLO, CHE BENEDETTO SI OPPOSE E DISSE NO PROPRIO AFORTISSIME PRESSIONI GEOPOLITICHE INTERNAZIONALI CHE VOLEVANO COSTRINGERE LA CHIESA CATTOLICA A FONDERSI COL PROTESTANTESIMO.
E’ IN QUESTO QUADRO CHE VA CONSIDERATO IL SUO MISTERIOSO ED INQUIETANTE ALLONTANAMENTO DALL’ “ESERCIZIOATTIVO” DEL MINISTERO PETRINO, MINISTERO CHE PERO’ NON E’ REVOCATO (COME HA SPIEGATO BENEDETTO XVI STESSO IL 27 FEBBRAIO 2013 E COME E’ STATO RIBADITO DI RECENTE DA MONS. GAENSWEIN).


MENTRE BERGOGLIO STA CERCANDO DI PORTARE LA CHIESA PROPRIO A QUELL’ABBRACCIO SUICIDA COL PROTESTANTESIMO CHE I POTERI MONDANI INTERNAZIONALI HANNO COMANDATO. PER QUESTO EGLI E’ COSI’ ESALTATO DAI MEDIA ANTICATTOLICI DITUTTO IL MONDO.

Antonio Socci

Fonte: http://www.antoniosocci.com/festa-dei-santi-pietro-paolo-…/…

Antonio Socci


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext