PENSIERI / AMARE - DIO-IO - CONSIGLIO - ONORE

MARCELLO VENEZIANI

PENSIERI


L'OBBLIGO AD AMARE GENITORI E FIGLI




Genitori in fuga dai figli, figli in fuga dai genitori, diverbi e scontri, indifferenze e insofferenze. Il circolo vizioso della famiglia nasce dalla ricusazione dei padri e dei figli. Ognuno li commisura a un parametro ideale o aderente ai suoi desideri; e nel paragone il genitore o il figlio reale sono perdenti e infine scartati.


Un tempo c'era l'utopia dell'uomo nuovo e del mondo migliore; ora che il mondo è compresso nella dimensione egoistica del privato, c'è l'utopia del padre migliore o del figlio migliore. Ma i padri, come i figli, non si scelgono. Di fronte a ogni errore o critica anche giustissima c'è una sola risposta che dovremmo dare a tutti, a cominciare da noi stessi: sì, ma è mio padre; sì, ma è mio figlio. Mai avversativo fu più carico di amore, un amore preterintenzionale, antecedente alla nostra volontà e decisione, e perciò piovuto dal cielo, più misterioso e più indelebile. Amor fati.


Ci sono amori fondati sulla libertà di innamorarsi; altri sull'obbligo ad amare, dettati da dei superiori e interiori, che attraversaano anima e corpo.


M.V. - Dio, Patria e Famiglia


-------------------------------


DIO DECAPITATO È IO, SOLO IO



Cosa c'è al posto di Dio? C'è la libertà, naturalmente. Cos'è la libertà? È Dio che ha perso la testa. Le parole dicono i pensieri: Dio decapitato è Io, solo Io. La libertà è l'infinita possibilità dell'Io. Possibilità di autocrearsi e decrearsi, di divenire e disvenire, cioè di farsi e disfarsi. Il possibile eccede sul reale, lo rende revocabile.


Il “senza Dio tutto è permesso” di Dostoevskij è esattamente questo. Ma l'essere ridotto a possibile, si accresce o decresce? Si fa dio o fantasma? Se i suoi limiti possono essere spostati ma non eliminati - limiti temporali, spaziali, dunque vitali – se resta prigioniero della sua mortalità e del finito, può dire di aver davvero mutato il suo statuto di suddito in sovrano o ha solo barattato la concretezza con la liquidità? Dalla prigione del destino alla vertigine delle possibilità.


M.V. - Dio, Patria e Famiglia


-----------------------


CONSIGLIO AI GIOVANI


«Che consiglio darei a un giovane? Di non seguire i consigli degli anziani… Di non pensare solo a se stesso, al suo ego e alla sua vita privata, di darsi un compito, una missione, di far nascere cose, persone, idee. E di avere una visione del mondo, sapendo che “vivere non basta”».

L'intervista di Marcello Veneziani a www.centro-destra.it


------------------------


ONORE




"L'onore è il sobrio rispetto di sè che passa anche dal giudizio altrui. L'onore è una forma di orgoglio; quando degenera è l'orgoglio come forma. Quando non è culto dell'apparenza, l'onore è reversibile: chi è credibile per sè, è affidabile per gli altri." M.V.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext