BENEDETTO XVI - MARX - CHESTERTON

https://www.facebook.com/Antonio-Socci-

TRE ANNI FA, IN QUESTI GIORNI BENEDETTO XVI .............


LASCIAVA L'ESERCIZIO ATTIVO DEL MINISTERO PETRINO (RESTANDO "PAPA EMERITO" SENZA MAI AVER SPIEGATO COSA QUESTO SIGNIFICHI). UN AVVENIMENTO DEVASTANTE E TUTTORA ENIGMATICO. LA CITAZIONE CHE SEGUE, IN QUALCHE MODO, PUO' FORNIRE UNA CHIAVE DI LETTURA:
.
"Forse non ci si è ancora resi conto di CHE COSA È STATO S.BENEDETTO. ANCHE LUI ERA UN TAGLIATO FUORI... Tuttavia, in seguito, questa stranezza si è dimostrata come l'arca di sopravvivenza dell occidente".

Joseph Ratzinger, (1997)


-------------------------


ECCO PERCHE' TRA L'IMPERO E LA CHIESA (TRA LA POTENZA OBAMA-CLINTON E L'INERME BENEDETTO XVI) ALLA FINE VINCERA' LA CHIESA CATTOLICA DI PAPA BENEDETTO XVI

"Pensiamo... a St. Patrick a New York che in mezzo a edifici giganteschi sembra come una piccola cittadella, quasi una miniatura... L'altezza dei grattacieli e l'altezza dei campanili sono due altezze del tutto diverse: i grattacieli non rimandano al cielo, ma indicano il potere della terra. Spingono un po' più su la terra, ma mostrano.. che alla fine siamo soli... Il campanile, anche se è piccolo... ci parla di tutt'altra altezza, di un'altezza che non si può raggiungere col cemento... Di un'altezza che si chiama Dio"

Joseph Ratzinger


-------------------------

DEDICATO A CHI TACE LA VERITA' PER VILTA' O PER PIACERE A TUTTI E PER AVERE GLI APPLAUSI DEL MONDO

"In un mondo in cui la menzogna è potente, la verità si paga con la sofferenza. Chi vuole schivare la sofferenza, tenerla lontana da sé, tiene lontana la vita stessa e la sua grandezza; non può essere servitore della verità e così servitore della fede. Non c’è amore senza sofferenza – senza la sofferenza della rinuncia a se stessi, della trasformazione e purificazione dell’io per la vera libertà. Là dove non c’è niente che valga che per esso si soffra, anche la stessa vita perde il suo valore. L’Eucaristia – il centro del nostro essere cristiani – si fonda nel sacrificio di Gesù per noi, è nata dalla sofferenza dell’amore, che nella Croce ha trovato il suo culmine. Di questo amore che si dona noi viviamo. Esso ci dà il coraggio e la forza di soffrire con Cristo e per Lui in questo mondo, sapendo che proprio così la nostra vita diventa grande e matura e vera".

Benedetto XVI


----------------------------


"Vi fu un tempo, il medioevo, in cui non si scambiava che il superfluo, l'eccedente della produzione sul consumo.
Vi fu anche un tempo in cui non solo il superfluo ma tutti i prodotti, tutta la realtà industriale erano divenuti commercio; un tempo in cui tutta la produzione dipendeva dallo scambio (...).
VENNE INFINE UN TEMPO IN CUI TUTTO CIO' CHE GLI UOMINI AVEVANO CONSIDERATO COME INALIENABILE DIVENNE OGGETTO DI SCAMBIO, DI TRAFFICO E POTEVA ESSERE ALIENATO; il tempo in cui quelle stesse cose che fino allora erano state comunicate ma mai barattate, donate ma mai vendute, acquisite ma mai acquistate - virtú, amore, opinione, scienza, coscienza, ecc. - tutto divenne commercio. 
È il tempo della corruzione generale, della venalità universale, o, per parlare in termini di economia politica, il tempo in cui ogni realtà, morale e fisica, divenuta valore venale, viene portata al mercato per essere apprezzata al suo giusto valore".

Karl Marx (Miseria della filosofia)

----------------------


"Il mondo moderno è pieno di antiche virtù cristiane che sembrano come folli: sono divenute folli perché sono scisse l'una dall'altra e vagano senza meta. Così alcuni scienziati coltivano la verità, ed è una verità senza misericordia; così alcuni umanitari coltivano la misericordia, e la loro misericordia (mi dispiace il dirlo) è nemica della verità.
Blatchforf attacca il cristianesimo perché egli è fissato su una sola delle virtù cristiane: la virtù della carità puramente mistica e quasi irrazionale. Egli ha la strana idea di rendere più facile il perdono dei peccati dicendo che non esistono peccati da perdonare. Blatchford non è soltanto un cristiano primitivo; è il solo cristiano primitivo che avrebbe meritato di essere mangiato dai leoni; perché nel suo caso l'accusa pagana è pienamente giustificata: la sua pietà infatti significherebbe pura anarchia".

Gilbert K. Chesterton da "Ortodossia"




Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext