Mentre le coppie di fatto occupano i riflettori, 'le banche italiane solide' si sfracellano: MPS perde quasi il 15% in una sola seduita. -38% da inizio anno! E Il sole 24 ore sa solo urlare Bad bank subito!

http://www.rischiocalcolato.it/ Di Joe Black 19/1/2016

Male i bancari, tonfo di Mps – Tornando a Piazza Affari, a soffrire maggiormente è il comparto bancario.

In particolare è Mps il titolo più tartassato: chiusura a 0,766 euro a -14,76%. Intensissimi gli scambi, ben 121,3 milioni di azioni sono infatti passate di mano. Dall’ultima seduta del 2015 la perdita dell’istituto senese è pari al 38%, ma la caduta è cominciata due mesi e mezzo fa: da fine ottobre il calo è del 50%. A preoccupare gli investitori è sempre il fardello delle sofferenze, che zavorra Rocca Salimbeni più di altri istituti, e l’allontanarsi della prospettiva che la banca possa diventare preda di qualche gruppo pià grande.

Quello che mi turba non è LA GRANDE CREPA che si sta aprendo sul “solido”


 sistema bancario italiano,ma la mancanza di coraggio a parlar chiaro e cercare soluzioni … e responsabilità


Non possiamo cancellare tutti i crediti inesigibili con un colpo di spugna e farli pagare agli italiani per i prossimi 30 anni

Il sole 24 ore e Padoan invocano una bad bank. Ma se la paghino loro e chi ha combinato questo immenso problema…

Come per il debito pubblico andrebbe fatta una ricognizione su come si sono formati. Se sono conseguenza della congiuntura (aziende che falliscono, che chiudono, persone che perdono il lavoro) o porcherie bancarie di sistema:

a) investimenti sbagliati

b) malversazioni, sottrazione di denaro con scatole cinesi (Carige&co)

c) soldi prestati agli amici degli amici senza garanzie (e qui la banda è grande, piena di imprenditori de noi’antri con i soldi degli altri…)

d) colpevole assenza di controlli. Diamo la patente a chi investe, è colpa loro (non dei grandi palazzi che si coprono a vicenda…chiudete le finestre di Montepaschi che se no vola giù qualcun altro…)

e) soldi “improduttivi” destinati a sponsorizzazione politica di questo o quel partito, parlamentare, sindaco, municipalizzata, GOI (Grandi Opere Inutili) etc…

Prima di far pagare noi fate una bad bad bank che paghino i responsabili (Direttori, politici, funzionari, faccendieri, finanza nazionale ed internazionale, controllori che non controllano

Le famiglie, ma soprattutto le piccole imprese senza amici nel cda di una banca non ottengono nulla

Mentre Draghi erogava 3.000.000.000.000 (tremilamiliardidieuro. 5.808.810.000.000.000 di vecchie lire)

Le Banche riducevano di 100.000.000.000 (cento miliardi i prestiti al sistema Italia) e licenziava decine di migliaia di dipendenti ponendoli a carico della collettività (e chissà quanti scivolati negli esodati e poi ricaricati a ondate sull’inps …cioè tutti…)

Nonostante tasse e contributi da esproprio, pensioni da fame e stipendi con sempre meno potere di acquisto la formica italiana è perfino riuscita a mettere qualcosa da parte perchè ha paura. Dove? nelle banche. Ah… okkio

E nessuno paga.

Occhi aperti sul panorama…dicono che a gennaio sia arrivato il freddo… ma in borsa le temperature sono altissime ….

Naturalmente la frizione tra Junker e Renzi non c’entra niente…(eppure se ne sta preoccupando perfino Napolitano)

C’è una strana assonanza con lo spred anti Berlusconi del 2011….


MA cosa vuoi che sia… a livello internazionale è tutto diverso dal 2008…


Disclaimer. trattasi non di articolo giornalistico, ma di sana preoccupazione di un correntista sotto i 100.000 euro di depositi in conto corrente


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext