L'orrore delle religioni surrogate

di Camillo Langone | 17 Dicembre 2015

Succede se i gatti si sostituiscono ai figli e i grattacieli ai campanili




Io non mi stupisco se piazza San Pietro è semivuota, o non piena come previsto, mi stupirei del contrario.

E non credo che tutta la colpa sia della paura, del timore di incappare nel maomettano appassionato di esplosivi.

E’ vero che negli ultimi anni, neocatecumenali a parte, i movimenti cattolici capaci di portare la giovinezza in piazza si sono eclissati, riducendosi ai loro risibili riti estivi (sì, sto pensando soprattutto a Cl), ed è vero che il cattolicesimo parrocchiale è un cattolicesimo senile e perciò tremebondo (i vecchi temono di morire infinitamente più dei ragazzi, per loro la morte è una realtà concreta, non un’idea).

Ma non è solo questo. E’ innanzitutto che, così come la natura, il cuore dell’uomo aborrisce il vuoto.

Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext