CONFESSIONE INEDITA

MARCELLO VENEZIANI

CONFESSIONE INEDITA IN RISPOSTA AD ALCUNI VOLENTEROSI LETTORI



"Ogni giorno c’è qualcuno che mi chiede: ma ora dove sta scrivendo? No, non sto scrivendo da nessuna parte. Appartengo a una galassia di stelle cadenti: l’Italia, il sud, la destra, il sacro, la famiglia e poi i libri, i giornali, le idee. Di ogni cosa che ho citato è accertato il declino.


L’Italia ogni giorno tramonta, il sud arretra e si svuota; la famiglia si dissolve, il sacro si perde tra il nulla e i fanatici, la destra è ormai estinta anche se a due passi da noi trionfa, e poi ci sono sempre meno lettori di giornali e di saggi, le idee non contano più e non interessano più a nessuno. Ed io che provengo da quei mondi, io che li ho difesi a spada tratta e ho costruito tutto me stesso su quei fondamenti, mi sento straniero e superfluo, perdente e perduto. Perciò non chiedetevi perché non scrivo. Scrivo nell’aria e chi sa leggere le nuvole sa cosa penso." M.V.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext