VIVAIO - 5 - Tombe profanate

VITTORIO MESSORI - http://www.vittoriomessori.it/ LUGLIO 2015

Da sempre leggo ogni mese – con attenzione e spesso con ammirazione – La Nef , la Nave, il periodico cattolico francese con una particolare attenzione all’apologetica.


Dunque, una sorta di confratello di questo nostro Timone. Gli ormai pochi, ahime!, italiani che hanno familiarità con la lingua di Pascal  potrebbero leggerlo con gusto e con frutto : malgrado il grave declino postconciliare, il cattolicesimo transalpino è ancora vivo e anche teologicamente attivo. Ogni tanto, càpita anche a me di collaborare, non dimenticando  quanto debba alla cultura cattolica di quel Paese .


La Nef ha pubblicato di recente dei dati ufficiali, forniti dalla Police National e dai quali risulta che nel 2013 – ultimo dato disponibile –  si sono verificate in tutta la Francia  144 profanazioni di cimiteri .


Per 130 volte, dunque nel 90 per cento dei casi , la devastazione (e, quasi sempre,  l’ imbrattamento  delle tombe  con scritte blasfeme od oscene) ha riguardato tombe cristiane, soprattutto cattoliche. Soltanto nei restanti 14 casi il vandalismo cimiteriale ha riguardato tombe ebraiche ed islamiche. Dunque, in tutto il 10 per cento del totale.



Commento, logico e doveroso, de La Nef : << Tutti i media nazionali hanno dedicato la loro indignata attenzione alle sepolture giudaiche e musulmane, invocando a gran voce leggi ancora più dure di quelle severe già vigenti contro l’antisemitismo e l’islamofobia. Il risultato è che il francese medio ignora che il demone della cristianofobia è dieci volte più virulento nel nostro Paese che tutti gli altri sentimenti di avversione o di odio  religiosi >>. Ho l’impressione che anche l’Italia si stia avviando con decisione lungo questa strada .


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext