A VOI CHI VIENE IN MENTE ?

https://www.facebook.com/Antonio-Socci

A VOI CHI VIENE IN MENTE ?


.
Stamani, da Santa Marta, prendendo spunto dal Vangelo del giorno, papa Bergoglio ha giustamente tuonato contro l'ipocrisia. Ecco le sue ottime parole:


"L’ipocrisia è quel modo di vivere, di agire, di parlare che non è chiaro. Forse sorride, forse è serio… Non è luce, non è tenebra… Si muove in una maniera che sembra non minacciare nessuno, come la serpe, ma ha il fascino del chiaroscuro. Ha quel fascino di non avere le cose chiare, di non dire le cose chiaramente; il fascino della menzogna, delle apparenze… Ai farisei ipocriti, Gesù diceva anche che erano pieni di se stessi, di vanità".
.
Questa descrizione a chi fa pensare precisamente? Chi è che dice e disdice, si muove nel chiaroscuro, parla in modo allusivo?


Un lettore mi ha mandato una mail molto critica:


"Questa è la predica di un Papa che da due anni alimenta una discussione dottrinale senza prendere chiaramente posizione in prima persona, ma favorendo dietro le quinte una ben determinata corrente di pensiero, antitetica a quella dottrina che lui dovrebbe custodire. E custodire non come padrone, ma come 'servo dei servi di Dio' ".


Troppo duro, troppo critico, forse, questo lettore...


Vedrete che - avendo fatto questa predica stamani - domattina papa Bergoglio subito darà il buon esempio e smentirà il mio lettore.


Mi aspetto che tuoni in difesa della fede cattolica di sempre e dica apertamente a tutti che lui è contro la comunione ai divorziati risposati e detesta l'idea che si cerchino sotterfugi farisaici e vie oblique per ottenere questo obiettivo.


Mi aspetto che papa Bergoglio tuoni contro le ambiguità omissive su omosessualità e coppie di fatto, ribadendo l'insegnamento morale della Chiesa, basato sulla Sacra Scrittura.


E mi aspetto che tuoni anche contro quello che è accaduto nei giorni scorsi, quando alla conferenza stampa del Sinodo è stato citato come esempio commovente quella che - di fatto - è una profanazione del Corpo e del Sangue di Cristo.


Sono certo che sentiremo questa scintillante proclamazione della Verità. Papa Bergoglio infatti - come avete letto - detesta l'ipocrisia, deplora i farisei che parlano ambiguamente, rifiuta chi si esprime in un modo che non è luce e non è tenebra.
Vedrete, vedrete come tuonerà... Dubitate? Vedremo...


Una cosa però è sicurissima: che Gesù, alla fine di quell'episodio evangelico, rassicura la folla con queste parole. “Non abbiate paura perché non c’è nulla di nascosto che non sarà svelato, né di segreto che non sarà conosciuto”.


DUNQUE TUTTO, PROPRIO TUTTO, PRIMA O POI, SARA' MANIFESTATO.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext