DORMI DORMI ANIMA MIA

MARCELLO VENEZIANI

DORMI DORMI ANIMA MIA


"Federica aveva paura quella sera, perché aveva per la prima volta realizzato con la sua mente di bambina che ci tocca morire. Piangeva al buio, mi sedetti al suo fianco e le raccontai le bugie che avevano raccontato a me in una sera analoga di trent’anni prima.


Le presi la mano, come da bambino presero la mia, e la rassicurai. A noi padri tocca dare le certezze che non abbiamo. Siamo i fragili custodi dell’ordine del mondo, anche se abitiamo il caos. Venne il silenzio dopo il pianto.




Mentre si addormentava, cercavo di scipparle il suo piccolo carico di disperata verità, accarezzandole la testa come per ripulirla da quei pensieri. Restarono due mani legate nel buio e un fiato che lentamente s’acquietava. Tornò limpida nel volto e nel respiro.


Cessai d’accarezzarla. Oggi almeno l’abbiamo scampata.


Dormi dormi anima mia."


M.V. - Il segreto del viandante


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext