Terra Dei Pazzi: Berlusconi, necrofilia e l'atteso 'speciale Saakashvili'

Di Nuke The Whales , il 20 settembre 2015

Terra Dei Pazzi: Berlusconi, necrofilia e l’atteso "speciale Saakashvili"


Ebbene si , bambini, il nostro caro carissimo amico Saakashvili, l’ex presidente della Georgia, divenuto Governatore della Regione di Odessa e Capo Supremo Dell’Ufficio Anticorruzione Ucraino (una roba tipo mettere Totò Riina a capo dell’antimafia in Italia) è riuscito a colmare buona parte della lacune del suo “curriculum“.


Ma facciamo una breve sosta nel resto della Terra Dei Pazzi, quei territori che presto faranno parte di Polonia, Romania, Ungheria e Federazione Russa, che alcuni continuano a chiamare Ucraina.


Un altro nuovo amico entra nell’empireo dei rappresentanti del paese, Oles Ilchenko. famoso giornalista e scrittore di libri per bambini è dotato di uno stile scanzonato e irriverente.

Ovviamente, dovete capire che il sarcasmo è spesso un risultato di una sensibilità portata all’eccesso, ma presto capirete cosa intendo.
Nel  2011 esordisce con un libro “per adulti”, “la mia adorata Chiara”.

Il protagonista del racconto, oltre a “Chiara”, è un uomo d’affari, non troppo potente, impegnato fino allo spasimo a fare soldi, a qualsiasi costo.
La sua fidanzata, Chiara, viene uccisa da alcuni teppisti, così, quasi per gioco.

L’affarista la fa imbalsamare e paga alcuni dei necrofori per lasciare il suo corpo in una cella frigorifera “personale”.

Il libro prendere una piega davvero particolare e comincia la narrazione di una lunga serie di rapporti sessuali tra il corpo inanimato di Chiara e l’affarista.

Affarista che si trova molto soddisfatto della situazione, dato che proprio prima di essere uccisa Chiara aveva dichiarato di volerlo lasciare e era andata via da sola. Adesso è “solo sua”, “tutta per lui”.

Ovviamente anche i necrofori presto approfitteranno della situazione, e “noleggeranno” il corpo di Chiara ad altri. Il libro culmina nella scoperta da parte dell’affarista di un politico influente che si “gode” Chiara. Ovviamente il libro, oltre a descrivere innumerevoli rapporti di necrofilia è soprattutto un pamphlet politico, al pari dei racconti di Swift, tipo “a Modest Proposal”, dove il prelato (Swift era un vescovo anglicano) fa la sua “proposta” per risolvere il problema dell’aumentato numero di cattolici in Inghilterra.

Mangiare i loro figli, venduti al mercato secondo un rituale cannibalistico perfettamente organizzato, e lasciare morire di fame i restanti come mendicanti assegnandogli medagliette per ogni anno di indigenza cui riusciranno a sopravvivere.


Nella società vittoriana il libretto fece l’effetto di una bomba, lasciando attoniti i benpensanti e facendo ridacchiare il popolino, ma molti, dopo, si ritrovarono a pensare, attività assolutamente sconosciuta per molti di loro.


Solo una persona molto sensibile ( e decisamente fuori di testa) può camuffare un urlo di protesta come libro necrofilo, e, vista da “fuori” è palese che Chiara è l’Ucraina, cadavere violentato e abusato dai potenti e dalla gente comune.


Vogliamo parlare di Berlusconi, il vecchio nano pregiudicato e Puttaniere?

Si è recato in visita privata in Crimea, insieme al presidente russo Putin e gli Ucraini gli negano il permesso di recarsi nella terra Dei Pazzi per tre anni. E chissenefrega.

Strano, visto i curriculum di Berlusconi, piuttosto scarno a dire al verità, che narra di evasione fiscale, prostituzione minorile e altre cosette, uno straccio di posto nel governo di Kiev avrebbero potuto darglielo, che so, sottosegretario all’istruzione, o cose del genere. Essere pregiudicati in un altro paese è importante per fare carriera politica da quelle parti.

In Ucraina è molto difficile essere processati e condannati per davvero se sei ricco e potente. Diavolo, potreste impugnare un mitra in un ristorante affollato e uccidere tutti i commensali e cavarvela. La vostra condanna dipenderebbe non da avere commesso o meno il fatto , ma dalla capacità dei vostri avversari politici di pagare di più di voi i giudici.

Per cui avere ottenuto condanne penali o essere indagato all’estero fa capire a tutti che sei “uno dei loro”.

Arriviamo a Saakashvili, l’algido mangiatore di cravatte, destinato a una triste fine o ad una fulminea carriera politica. Ieri il canale russo NTV pubblica il filmato di , una transessuale che ammette di avere avuto numerosi rapporti sessuali con il nostro Saka, quando era ancora presidente della Georgia. Ovviamente la “ragazza” era ancora ampiamente minorenne, all’epoca.

Ricapitoliamo il lungo “curriculum” di Saakashvili, ricordiamolo, il presidente del “comitato anti-corruzione” ucraino:

Omicidio :
diverse indagini sono in corso per la morte sospetta di parecchi suoi avversari politici e il responsabile della Banca Centrale Georgiana. parecchie indagini, a dire la verità.


Tortura:
dopo un tentato colpo di stato molti ufficiali dell’esercito georgiano sono stati prelevati di notte dai servizi e torturati selvaggiamente per scoprire i nomi degli organizzatori. si sospetta anche l’interesse dei servizi americani.


Rapimento:
vedi sopra


Traffico internazionale di droga:
l’unico fatto acclarato, al momento è l’aver portato personalmente dalla Colombia con la valigetta diplomatica diversi chili di cocaina, assunti poi subito dopo durante una titanica festa nella sua villa, con lunghe piste sniffate dai commensali davanti ai cameraman della TV pubblica. Si è anche lasciato riprendere, il coglione. Sembra però impossibile che i trafficanti di droga locali, perlopiù amici suoi , non gli abbiano versato tangenti.


Ostacolo alle indagini:
quattro persone, condannate in primo grado per l’omicidio del direttore della banca centrale di Tsiblisi, ricevono una insperata grazia presidenziale, firmata da Saka e fuggono subito all’estero. Gli inquirenti “sospettano” che Saka fosse in realtà il mandante, e che li abbia lasciati fuggire perché non parlassero.


Concussione
ovviamente Saka si faceva pagare per ogni cosa,  non si muoveva foglio se non partiva una mazzetta.


Appropriazione indebita:
Saka, e i suoi amici politici e i leader della mafia locale (che poi spesso erano la stessa cosa) si appropriarono spesso e volentieri di macchinari, fabbriche e terreni di proprietà statale o privata, facendosela direttamente intestare da funzionari e magistrati corrotti. Il tutto culmina con i cinque milioni di dollari presenti nelle casse del ministero prelevati e portati via personalmente da Saka quando scappò emigrò prima negli Stati Uniti e poi in Ucraina.


Guerra
Saka fu il principale responsabile della piccola guerra tra il suo paese e la Federazione Russa, ordinando di attaccare le truppe russe e causando oltre cinquanta vittime con una sola salva di artiglieria. Sua è anche la “colpa” di averla persa in modo così ignominioso, la guerra stessa.


Strage e disastro ambientale
i quindici morti della scorsa alluvione a Tsiblisi sarebbero da inscrivere in gran parte a Saka e all’aver permesso a costruttori locali di costruire centinaia di palazzi in pieno centro, nell’alveo del fiume.


Violazione del Copyright
Alcuni si ricorderanno di “Adjara TV” l’emittente satellitare georgiana che diffondeva film in russo con a volte i sottotitoli nei ghirigori locali,erano spesso prime visioni occidentali. Mai pagato un dollaro di diritti, una vera e propria “emittente pirata” controllata dallo stato.


Imbecillità
Oltre ad avere commesso “a sua insaputa” tutti questi reati Saakashvili è un completo e totale imbecille, spesso ripreso in televisione sotto l’effetto di alcool, droghe o entrambi.


Semmai scriverò un libro su di lui, lo intitolerò : “l’imbecillità del male”.


In altri post ho detto che ce l’aveva quasi fatta: mancava solo avere avuto rapporti omosessuali (molto importante nell’agone politico di Kiev) essere ebreo (ancora più importante ) e aggiungere alla lista di reati alcuni quali : pedofilia , furto di bestiame e stupro e poi il cerchio sarebbe completo.
Lo dicevo scherzando, ma adesso possiamo spuntare altre due voci.

Se stupra una mucca, dopo averla rubata e poi si converte siamo a posto! Anche se non ce lo vedo molto come ebreo chassidico, secondo me non risponde a  tutti i requisiti morali.

Visto che l’oligarca Koimoloisky, quello con la vasca di squali in ufficio e il suo sodale Korban, quello che si occupa di “acquisire ” aziende concorrenti a colpi di mitra sono grandi esponenti e finanziatori dello Shabad …chissà

Aspettiamo altre nuove in merito al nostro eroe.

E propongo in quel caso non di farlo Presidente della terra Dei Pazzi, ma Imperatore Supremo.
Chi, meglio di lui?

Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext