IMMIGRATI - NINIVE - PATRIA

MARCELLO VENEZIANI

PENSIERI


IMMIGRATI


“Un immigrato aggredito finisce in prima pagina, un immigrato che aggredisce finisce in ventiquattresima, magari con un titolo del genere: immigrato risponde alle provocazioni. Con un commentino sociologico pietista che spiega le condizioni di disagio in cui vive.


E che non valgono per la controparte in questa penosa guerra tra poveri. Se un immigrato è ucciso da un suo connazionale si viene a saperlo sei giorni dopo e sei pagine dopo. Corpo sette anche se il suo corpo è fatto a pezzettini.” 
M.V. – Dizionario dei pregiudizi


"Il catechismo dominante ci dice che tutti dobbiamo considerarci cittadini del mondo e figli del proprio tempo. Io dico esattamente il contrario: è naturale che un cittadino si preoccupi prima di chi è parte della sua vita e successivamente di chi viene da lontano: è naturale che tenga più a suo figlio, a sua madre, poi ai suoi concittadini e dopo a chi viene da lontano." M.V.


NINIVE


“Ninive bombardata dagli americani e poi distrutta dai fanatici dell’Islam: un esempio di come i nichilisti d’Occidente e i fanatici d’Oriente concorrano a distruggere le civiltà." M.V.


PATRIA


Le dieci negazioni della patria.
1-La mia patria è il mondo intero, dice il cosmopolita.
2-Il cielo è la mia patria, dice Anassagora, poi san Paolo e oggi gli internauti dell'etere.
3- Il mio tempo è la mia patria, dice chi si sente abitatore di un'epoca più che di un luogo.
4- La patria è il mio passato, dice chi vede nella patria solo la sua genesi e la sua infanzia.
5- La patria è dove mi sento a casa, dove trovo accoglienza, pane e lavoro, dice l'immigrato.
6-La patria la porto con me o dentro di me (Seneca, omnia mea mecum porto) o in una manciata di terra, nei penati o è nei miei genitali, come scrive Erodoto.
7-La patria è l'estremo rifugio dei mascalzoni, dice chi denuncia l'impostura dei patriottismi pelosi.
8- La patria è il mattatoio dei popoli, dice chi vede un nesso inscindibile tra patria, guerra e sacrificio
9- la patria di lorsignori, i proletari non hanno patria, dice l'eco di Marx.
10-La vera patria è l'idea, dice Evola e chiunque sottrae la patria al territorio, compatriota è chi condivide l'idea.


E tuttavia la patria come origine e tuo habitat, esiste in natura, in cultura, nel corpo, nella lingua e nella mente. Anche se diventa difficile dirlo se nel mondo l'immagine di casa si traduce con ikea...

M.V. - Dio, Patria e Famiglia dopo il declino (2012)


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext