Home  »  Articoli  »  Qoelet

Qoelet


La vecchiaia 


1 - Ricordati del tuo Creatore
finché sei giovane, 
prima che arrivi l'età degli acciacchi. 
Verranno gli anni in cui dirai: 
'Non ho più voglia di vivere'.


2 - Allora il sole, la luna e le stelle
per te non saranno più luminosi
e il cielo sarà sempre nuvoloso.



3 - Allora le tue braccia, che ti hanno protetto, 
tremeranno;
le tue gambe, che ti hanno sostenuto, 
diventeranno deboli.
I tuoi denti saranno troppo pochi
per masticare il cibo;
i tuoi occhi non vedranno più chiaramente.


4 - Le tue orecchie diventeranno sorde
al rumore della strada.
Non sentirai quasi più il rumore 
della macina del mulino
e il canto degli uccelli. 
La tua voce sarà debole e tremante.


5 - Avrai paura di camminare in salita 
e ad ogni passo sarai in pericolo di cadere. 
I tuoi capelli diventeranno bianchi 
come i fiori di mandorlo; 
ti sarà difficile muoverti.
Ogni desiderio scomparirà.
Poi te ne andrai alla dimora eterna, 
mentre per le strade
piangeranno e faranno lutto.



6 - Godi la vita.
La vita finirà
come si rompe un filo d'argento, 
o come va in pezzi una lampada d'oro, 
come s'infrange una brocca per l'acqua 
e si schianta la carrucola del pozzo.


7 - Il tuo corpo ritornerà alla polvere della terra 
dalla quale fu tratto;
il tuo spirito vitale 
ritornerà a Dio che te l'ha dato.


8 - 'Tutto è come un soffio di vento: 


vanità, vanità, tutto è vanità', dice Qoelet.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext