Perchè 27 governi non possono tollerare la vittoria POLITICA di Tsipras? La posta in gioco. 24 ore al cambiamento

Di Joe Black 5/7/2015


Strano momenti in questo afosissimo luglio 2015

Perchè 27 governi sono tutti schierati dalla stessa parte?

La ragione può essere solo da una parte?

Vi sentite rappresentati come italiani in questa situazione. Il personaggio maschile sul francobollo esprime compiutamente la vostra idea?

Che colpa ne ha il piccolo pescatore di Mykonos o la massaia di Vogheras. Ha fatto lei il debito. Quello italiano lo abbiamo fatto io e voi? e quando? mi è sfuggito…

se passasse la linea POLITICA di Tsipras TUTTI SI ACCORGEREBBERO che la politica di rapina che stanno propinando con l’austerity per trasferire i

problemi dalle banche private ai bilanci pubblici E’ SBAGLIATA

basta un solo grafico per capirlo (situazione possessori del debito greco ante 2009 e oggi) … senza parlare dei fornitori europei tutti pagati e sotto l’ombrellone

Di qui Junker dice che voterebbe sì.
E Shultz che è un referendum pro o contro Tsipras.

IL VERO SCOPO E’ AFFONDARE IL GOVERNO GRECO e sostituirlo

Senza volere il Referendum ha dato loro un arma formidabile

combinando tutti gli ultimi commenti senbra che anche se vince il No sarà difficilissimi per lo stesso Governo ATTUALE risedersi al tavolo delle trattative

La posta è altissima

Non si tratta di tifare per la Grecia, ma approfittare per capire quante grecie ci siano e se siamo tutti un po … Greci

ma essere attenti a tutto quello che succede

La sproporzione in campo è evidentissima (politica, Economica e Fianziaria)

L’indire il referenduim assomiglia al suicidio politico di clune scete (come quelle di Saddam o di Gheddafi di abbandonare il dollaro per gli scambi petroliferi: fu la campana a morto. Altro che armi chimiche…abbiamo le prove”)

Questa situazione non si ripeterà mai più in questi termini “democratici”

Colpirne uno per educarne 27 (Germania compresa)


BERLIN, GERMANY – FEBRUARY 10: Symbolic photo of the Greek withdrawal from the eurozone, Grexit, person cutting out Greece from a map with the EU member states on February 10, 2015 in Berlin, Germany. The Greek withdrawal from the eurozone is the potential discontinuation of the euro as the national currency of Greece and the resulting Greek exit from the eurozone monetary union. (Photo by Thomas Trutschel/Photothek via Getty Images)

L’euro è ineluttabile… ma va là…

Ho ripescato u grafico che avevo tenuto sulla Grecia. Anche l’Fmi oggi ga detto che si dovranno tagliare, pardon, ristrutturare, almeno 50 miliardi . Non è una questione finanziaria. E’ politica.


“La Grecia è parte dell’eurozona e vorrei che rimanesse nell’eurozona”. Lo ha detto la cancelliera Angela Merkel. La divaricazione tra pil e debito della Grecia dalla sua entrata nell’euro

O Eurodittatura o Eurorivoluzione

….E L’Italia non faccia la furba. Senza la diminuzione del Petrolio il Pil sarebbe a -0,7 !!!

Domani, probabilmente, sarà l’ultimo giorno del Governo Tsipras e la tenue fiammella che ci ha permesso di parlare davvero in modo critico di Europa (Malissimo la Stampa ed il Fatto Quotidiano, ma abbastanza importante il dibattito sugli altri quotidiani) sarà spenta

Buona domenica

Okkio al…

μαύρος Κύκνος


... (cigno nero)


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext