LE PERLE-PIRLA BY TRAVAGLIO

Marco Travaglio per il 'Fatto Quotidiano'

- RENZI: “MENO MASTELLA E PAJETTA E PIÙ OBAMA”. INFATTI ANCHE LUI, COME OBAMA, È AL MINIMO STORICO DI CONSENSO


Matteobama. “Queste elezioni dicono con chiarezza che con il Renzi 2 non si vince. Devo tornare a fare il Renzi 1. Infischiarmene dei D’Attorre e dei Fassina e riprendere in mano il partito”, “Meno Mastella o Pajetta, più Obama” (Matteo Renzi, Pd, presidente del Consiglio, La Stampa e la Repubblica, 10.6). Infatti anche lui, come Obama, è al minimo storico di consenso. Missione compiuta.


Sottomarino. “Promesse mantenute, io resto” (Ignazio Marino, Pd, sindaco di Roma, Corriere della sera, 14.6). Quarantaquattro arresti al mese: ottima media.

ADVERTISING

In lapsus veritas. “Noi siamo quelli che abbiamo alzato le tasse” (Matteo Renzi, Porta a Porta, 16.6). A parte la sintassi malferma, se si scorda gli 80 euro pure lui stiamo freschi.


Anonimato. “Donare il sangue è bello perché è gratuito, volontario e anonimo” (Matteo Salvini, segretario Lega Nord, 18.6). Infatti lui, schivo com'è, ha convocato i giornalisti nella sede dell'Avis di Milano per far sapere a tutti, con tanto di foto, che aveva donato il sangue. Bello, gratuito, volontario e soprattutto anonimo.


Esami di maturità. “Azzollini, i parlamentari Ncd studiano le carte” (Corriere della sera, 14.6). Per imparare.


Emergenza rifiuti. “Mi rifiuto di pensare che Azzollini sia un delinquente” (Renato Schifani, presidente dei senatori Ncd-Udc, Corriere della sera, 14.6). Infatti mi pareva strano che stesse nell’Ncd.


Gasp Pride. “Guardare lo schifo dei carri gay pride, gente orrenda, provocatori” (Maurizio Gasparri, FI, vicepresidente del Senato, Twitter,13.6). A Gaspà, tranquillo: quello era lo specchio.


Vermetti. “A Venezia non ha vinto la destra, ma ha perso Felice Casson. E a me non pare una brutta notizia” (Gianni Vernetti, esponente renziano del Pd, Twitter, 14.6). Il classico marito che, per far dispetto alla moglie, si taglia le palle.


Pubblica Distruzione. “Al Senato la fiducia sulla Buona Scuola sarà solo l’ultima opzione, ma prima proveremo a ragionare” (Davide Faraone, Pd, sottosegretario alla Pubblica Istruzione). L’indomani Renzi ha annunciato la fiducia sulla Buona Scuola: l'idea di Faraone che prova a ragionare ha fatto scompisciare anche lui.


Errani humanum/1. “Annullata la condanna di Errani. La Cassazione: dovrà essere rifatto il processo d'appello per il caso 'Terremerse'. L'ex governatore: 'Ristabilita la verità'” (la Repubblica, 18.6). La verità è che sarà riprocessato per falso in atto pubblico. Sono soddisfazioni.


Errani humanum/2. “È stato un anno difficilissimo, molto doloroso prima di tutto sul piano umano. Ho pagato un prezzo altissimo” (Vasco Errani, Pd, ex governatore dell’Emilia Romagna, la Repubblica, 18.6). In effetti, il milione di euro di finanziamento regalato alla la coop di suo fratello per costruire una cantina a Imola fu un prezzo altissimo. Solo che a pagarlo non fu Errani, ma i contribuenti emiliano-romagnoli.


Niente paura. “Cantone e Grasso: la corruzione teme il buon giornalismo” (Corriere della sera, 19.6). Allora può stare tranquilla.


Nei secoli fedele. “Non possiamo isolare la Russia. Un errore la strategia punitiva” (Giorgio Napolitano, ex presidente della Repubblica, Corriere della sera, 14.6). Sempre con l’Armata Rossa, oggi come nel 1956.


Il grillotopo. “Elezioni per Roma il prima possibile! Prima che Roma venga sommersa dai topi, dalla spazzatura e dai clandestini” (Beppe Grillo, leader M5S, 17.6). Ma soprattutto dalle cazzate.


La Boschi Scuola. “Se i 5Stelle e Sel non ritirano gli emendamenti sulla scuola, si assumono la responsabilità della mancata assunzione di 100mila insegnanti” (Maria Elena Boschi, Pd, ministro dei Rapporti con il Parlamento e delle Riforme istituzionali, SkyNews, 21.6). Uahahahahahah.


Minority report. “Lasciate che i minorenni votino” (Beppe Severgnini, Sette-Corriere della sera, 19.6). Come se non bastassero i danni fatti dai maggiorenni.


Chi lecca chi. “All’Expo scoppia la Michelle-mania” (Libero, 18.6). “Codazzo di leccapiedi per Michelle. ‘Perfetta’, ‘elegantissima’, ‘un modello’. I media s’inchinano per la visita della signora Obama” (Mario Giordano, Libero, 19.6). La lingua del vicino è sempre la più lunga.


Slurp. “Santoro vagheggia cose di futuro ma forse, forse, dovrebbe fare mente locale su altri momenti riusciti, pochi, della serata che con l’antirenzismo forsennato, o quello che è, non avevano nulla a che fare” (Antonio Dipollina, la Repubblica, 20.6). Dài, Michele, passa anche tu al filorenzismo forsennato, sennò a Repubblica si sentono soli.


Mamma Vittoria. “Il presidente mi è sempre stato alleato nelle battaglie animaliste. È un grande ambientalista e pacifista. Vero è che la presenza di Dudù l’ha cambiato. I sorrisi che fa ai suoi cani glieli ho visti fare solo ai nipotini. Ormai fanno parte della famiglia, sono coccolati e viziatissimi dal Presidente e da Francesca. E poi sono anche i miei bambini, perché sono stata io a portarglieli” (Michela Vittoria Brambillla, deputata FI, Il Piccolo, 12.6). Venghino, siori, venghino: più gente entra, più bestie si vedono.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext