Nichilisti al potere

di Camillo Langone | 31 Marzo 2015

Deve ancora cominciare e sono già sfinito. Ogni volta che leggo un articolo sul festivalone di Rho-Pero ne esco prostrato.


Come l’intervista a Matteo Gatto, uno dei capi, secondo cui l’Expo suggerirà domande, non darà risposte. Ma come?


Non dovevate nutrire il pianeta?


Agli affamati cosa pensate di mettere nel piatto, indovinelli? Gatto somiglia ad Alberto Melloni, professorone di storia della religione (insomma, non esageriamo: professorone di storia del Concilio Vaticano II). Nel suo ultimo libro l’accademico afferma che pure la chiesa, proprio come l’Expo, dovrebbe lasciar perdere le risposte e “custodire le domande”.


Avrò letto troppo McCarthy ma credo che da custodire sia il fuoco mentre per le domande non servano eventi o istituzioni, bastano i bambini che a tre o quattro anni ti investono con 288 perché al giorno e tirano gli schiaffi come tirano gli schiaffi Gatto e Melloni che bambini non sono, sono un’élite infantilizzata e irresponsabile che non sa niente e pure se ne vanta.



Dunque lode a Montale che per primo mise in guardia dai nichilisti di potere:


“Con quale voluttà / hanno smascherato il Nulla. / C’è stata un’eccezione però: / le loro cattedre”.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext