12 Marzo 2015 il riempitivo

di Pietrangelo Buttafuoco

Una signora, ieri, in metropolitana, ha passato tutto il tempo a cantare. Teneva tra le dita le ultime foglie e i pensieri dell’inverno.


Cantava e nel respiro svelava il desiderio di una giornata al mare.


La destinava a chissà chi quella canzone e il filosofo, accanto a me, dalla fermata Cipro fino a Termini, strappava a quel canto il più intimo dei segreti: è il non detto, il mai fatto e il mai vissuto. E’ un privilegio l’istante, “un sortilegio vivere nel pensiero”.




Così cantava con Paolo Conte, “Tra le tue braccia”. Il mai detto, il mai fatto, il mai vissuto. Tutto il segreto dell’amore.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext