Le Due Funzioni dell'Isis

5/3/2015 rischiocalcolato.it

L’occidente non capisce l’Isis. E’ una affermazione che si sente fare spesso ed è perlopiù vera.

Dunque cosa sarebbe Isis?

Io partirei da cosa non è.

Intanto non è un fenomeno religioso, l’Isis usa come ovvio l’Islam per fini propagandistici come qualsiasi regime/movimento politico o militare tenti o prenda il potere in quel quadrante del mondo.

L’idea che Isis sia una conseguenza del Corano e delle idee di Maometto equivale più o meno ad affermare che il nazismo e i campi di concentramento siano stati il frutto del Vangelo e dalla parola di Dio. Personalmente trovo vergognoso le posizioni che utilizzano la pornografia offerta dai registi e dai responsabili marketing dello “Stato Islamico” per mettere all’indice l’Islam. Ci sono ottime ragioni per criticare l’Islam e mettere in guardia l’occidente dalla sua diffusione, tuttavia coloro che instillano paura e fanatismo para-cristiano utilizzando gli strumenti di propaganda offerti dal califfato, alla fine non vogliono una società troppo diversa da quella descritta dalla narrrativa dell’Isis..

Dunque cosa è l’Isis?

Sostanzialmente due cose:

  1. Un veicolo per il controllo perpetuo di un quadrante geostrategico fondamentale da parte di alcune potenze occidentali alleate con alcuni stati a maggioranza mussulmana. Nello specifico: Israele, Stati Uniti, Arabia Saudita e Turchia principalmente.
  2. Un potente strumento di propaganda per cucire addosso ai mussulmani, tutti i mussulmani del mondo, il marchio della bestia. E soprattutto un tentativo di installare la paura nelle popolazioni ormai imbelli e politicamente corrette dell’occidente in modo che si accettino azioni militari anche sanguinose contro il nemico islamico. A mio parere il principale centro di comando e di costruzione della campagna marketing chaimata Isis è Israele. O meglio è l’attuale classe dirigente dello stato confessionale degli ebrei.

Vorrei soffermarmi sull’aspetto propaganda:

  • Ci sono ormai decine di prove, attraverso l’analisi dei video caricati sul YouPorn del Califfato, ovvero SITE, che mostrano chiaramente come molti dei “lavori” multimediali più truci siano stati fatti con la tecnica dello schermo verde, ovvero attraverso un montaggio da studio. Famoso è il video dei due giapponesi trucidati nel quale il Lord Vader del Califfo, ovvero il pornostar gangsta-rapper tagliagole inglese “John” si trova in mezzo a due giapponesi nel deserto che proiettano ombre originate da “Due Soli” in posizioni opposte:

La prima immagine è quella “ufficiale” la seconda è stata ritoccata con photoshop per esssere ricondotta ad un minimo di credibilità.

  • La bestialità dell’Isis è totalizzante e colpisce in maniera chirurgica nervi scoperti delle società occidentali:
  1. L’Isis uccide in maniera efferata e fanatica, facendo dell’assassinio uno spettacolo degno di alcune società medioevali e barabre
  2. L’Isis stermina pubblicamente gli omosessuali e sottomette ad una nuova schiavitù le donne, ovvero realizza i sogni più oscuri di presunti cristiani occidentali (poi sarà qualcuno più in alto a giudicare, avremo tutti ciò che meritiamo)
  3. L’Isis distrugge la cultura e il passato a colpi di martello e di ruspa. In questo caso con una operazione che colpisce al cuore le coscienze anche dei milioni di laici, agnostici e atei occidentali.

Infine avrei da fare una paio di considerazioni finali:

-L’Isis fa la guerra ad Assad, destabilizza la Libia e impedisce che in Iraq nasca un governo indipendente dal controllo occidentale.

-La stragrande maggioranza di morti, feriti e mutilati vittime di Isis sono mussulmani

-Isis non attacca, e neppure si sogna di farlo la Turchia e Israele, ovvero paesi che per diverse ragioni rappresentano l’antitesi della società immaginata dalla propaganda pornografica del califfato.

Quindi è vero l’Occidente non capisce l’isis, e vorrei vedere il contrario.

p.s. a proposito, andate a guardare le immagini del video dove decine di cristiani egiziani verrebbero sgozzati su una spiaggia… guardate l’altezza delle vittime e dei carnefici vestiti di nero. Parrebbe che l’isis abbia scritturato l’intera NBA.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext